AstraZeneca, in Germania è "assalto" al vaccino anglo-svedese: «Dosi non più sufficienti»

Giovedì 13 Maggio 2021
Astrazeneca, in Germania assalto per il vaccino di Oxford: «Dosi non più sufficienti»

In Germania è in corso un vero e proprio «assalto» agli studi medici per ricevere il vaccino AstraZeneca e le dosi del vaccino anglo-svedese rischiano, ad oggi, di non essere più sufficienti. AstraZeneca è infatti l'unico vaccino in Germania per cui sia stata sospesa la priorità per categorie a partire dallo scorso 6 maggio. Da questa data, tutti i cittadini tedeschi hanno potuto prenotarne la somministrazione tramite appuntamento con il proprio medico di base. A rendere allentante la ricezione del farmaco inglese è, inoltre, la riduzione dell'intervallo di vaccinazione a quattro settimane tra le due dosi. Il breve intervallo permetterebbe a molti tedeschi di completare il percorso di immunizzazione prima della stagione estiva.

 

Open day Astrazeneca al via nel Lazio, solo 21mila slot disponibili: ecco come prenotare

A raccontare il fenomeno della "corsa" al vaccino AstraZeneca è il responsabile dell'associazione delle farmacie del Nordreno. «Il vaccino di AstraZeneca è così richiesto che le quantità a disposizione bastano a malapena», ha detto il presidente dell'associazione dei Farmacisti del Nordreno, Thomas Preis, al Rheinische Post, riporta Spiegel. Già ora, numerosi medici dovrebbero annullare gli appuntamenti di vaccinazione concordati, ha spiegato il capo dell'associazione..

L'aumento della domanda è da legare alla riduzione dell'intervallo per fare la seconda dose, continua Preis: «La riduzione dell'intervallo di vaccinazione a quattro settimane rende il vaccino attraente per i giovani. Vogliono essere pronti per i prossimi allentamenti delle restrizioni con una protezione vaccinale completa». Da un punto di vista medico, prosegue il presidente dei farmacisti «sarebbe meglio farsi la seconda dose dopo 12 settimane». In Germania la Commissione vaccinale (Stiko) aveva consigliato AstraZeneca solo per gli over 60, in seguito alla rilevazione di una trentina di casi di trombosi al cervello soprattutto nelle donne sotto i 55 anni.

 

Vaccini, truffa con il sondaggio su Pfizer per rubare dati e soldi: colpiti già in 200mila. Come non cascarci

 

 

 

In Germania gli appuntamenti per ricevere il vaccino dal proprio medico vengono fissati dagli studi stessi e non esiste un sistema di prenotazione centrale. I medici possono inoculare i vaccini di AstraZeneca, Johnson & Johnson e BioNTech. Mentre per il momento, il vaccino di Moderna verrà inoculato solo nei centri di vaccinazione degli stati federali a causa delle esigenze di trasporto.

I DATI - Al momento in Germania è immunizzato il 10% della popolazione, ovvero 8.320.680 di tedeschi hanno ricevuto entrambe le dosi necessarie, mentre sono 28.544.440 i tedeschi che hanno ricevuto una sola iniezione (34,3% della popolazione).

Ultimo aggiornamento: 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA