Marocco, meteo impazzito: 18 morti e città distrutte. Grandinata anche sul deserto

Marocco, meteo impazzito: 18 morti e città distrutte. Grandinata anche sul deserto
Il Marocco flagellato dal maltempo, da nord a sud. A Errachidia, la provincia più vicina al deserto, un bus di linea è stato travolto dalla inaspettata piena di un fiume. Dei 30 passeggeri che trasportava, 18 sono morti. A Khenifra, provincia centrosettentrionale, le inondazioni hanno distrutto una parte della cittadina, uccidendo un adolescente e un anziano. Solo poche settimane fa, a Taroudant, sono morti in 8 travolti dalla piena del fiume, mentre giocavano a pallone in un campo costruito a ridosso degli argini.

VEDI ANCHE Nubifragio a Vicenza, un fiume d'acqua lungo le strade: abitazioni evacuate

 
 



In queste ore le immagini della grandine sulle dune di Merzouga, nel Sahara, riempiono il web. Il deserto sembra innevato. I media marocchini hanno lanciato l'allarme sulle previsioni meteo, invitando la popolazione a non uscire di casa per possibili alluvioni, temporali e forti inondazioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 9 Settembre 2019, 18:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Marocco, meteo impazzito: 18 morti e città distrutte. Grandinata anche sul deserto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-10 01:00:20
I cambiamenti climatici sono anche questo. Ma come in certe zone sono dannosi, in altre potrebbero essere vantaggiosi. Da anni nelle foto da satellite noto che spesso ci sono temporali sul nord africa. Sono convinto che attualmente in quell'area ci sia molta piu' disponibilita' di acqua che in passato, e che se fosse abitata da israeliani sarebbe sede di una estesa e florida agricoltura.