Dallas, 6 morti nello scontro tra aerei della II guerra mondiale: caccia P-63 tronca la coda al B-17 più noto al mondo. Chi sono le vittime

Lo schianto tra due aerei della Seconda Guerra Mondiale nel corso di una manifestazione per il Veteran Day

Sabato 12 Novembre 2022
Aerei si scontrano in volo durante esibizione, paura a Dallas. Il video dello schianto sui social
2

Sei morti nella scontro fra due aerei della II guerra mondiale a Dallas, in Texas, davanti a decine di migliaia di persone che stavano seguendo uno dei più attesi airshow degli Stati Uniti. Fra le vittime piloti leggendari quali Terry Barker,  e Len Root, che facevano parte dell'equipaggio del B-17 "Texas Raiders", la Fortezza volante più nota fra le rarissime ancora autorizzate a volare: ora ne restano solo quattro. Il quadrimotore è stato centrato in pieno da un ugualmente raro caccia P-63 Kingcobra pilotato dal veterano Craig Hutain, che sul libretto di volo riporta le colossali cifre di 35mila ore ai comandi di 100 aerei.  

Lo scontro è stato ripreso da migliaia di cellulari degli spettatori richiamati dal Wings Over Dallas airshow che si tiene ogni anno l'11 novembre in occasione del Veterans Day. 

 

Si possono fin d'ora escludere avarie o malori dei piloti, per di più tutti molto esperti: lo scontro è la conseguenza di una manovra che chiama in causa soprattutto il pilota del monomotore che, virando a sinistra, non ha visto l'imponente quadrimotore che stava sorvolando la pista del Dallas Executive Airport. Con ogni probabilità la traiettoria del B-17 si è trovata in uno degli "angoli ciechi" che i piloti dei caccia come il P-63 devono gestire durante ogni fase del volo, del decollo e dell'atterraggio. Così il monomotore Kingcobra, pilotato da Craig Hutain, 35mila ore di volo e abilitato a un centinaio aerei, ha centrato in pieno la Fortezza volante quasi al centro della fusoliera causando il distacco netto della coda.

Un impatto devastante, a poche centinaia di metri da suolo, che non ha lasciato scampo allo stesso pilota del caccia e ai 5 componenti dell'equipaggio del quadrimotore. I rottami dei due velivoli sono precipitati innescando un incendio e una colonna di fumo nero. Il destino ha voluto che non si registrassero vittime fra le persone a terra.

Si tratta di uno dei più gravi incidenti nella storia degli air show negli Stati Uniti. Nel 2019 si contarono 7 morti  nel Connecticut sempre durante un air show che vide schiantarsi un B-17.  Undici i morti nel 2011 per caduta di un P51 Mustang a Reno.

Determinante sarà anche ricostruire le comunicazioni dei piloti con la torre di controllo che detta i tempi dei "passaggi" dei velivoli durante l'airshow: questi velivoli storici, restaurati con attenzione e fortissime spese attenuate dall'impegno dei volontari, sono affidati a piloti assai esperti. Anche loro sono volontari, molto popolari nel mondo dell'aviazione civile e militare. Rarissimi anche gli esemplari di Bell P-63 Kingcobra: ora ne contano 3 ancora in grado di volare. L'airshow di Dallas, che dura 3 giorni, è organizzato dalla Commemorative Air Force, la più organizzazione che recupera e restaura i warbird, aerei militari dismessi per i quali esiste anche un fiorente mercato: per un bombardiere come il B-17 restaurato e rimesso in grado di volare non ci sono di fatto acquirenti (se non musei statali), ma per i caccia tipo gli Spitfire o i Mustang si parte da almeno un milione di dollari.

Allarme terrorismo su aereo Emirates in volo sulla Sardegna, passeggero sospetto costringe Boeing a rientro in Grecia

Craih Hutain. Nella foto sopra il P-63

 
Video

Il B-17 precipitato a Dallas ha compiuto missioni per oltre 3.500 ore sul Pacifico, prima di essere ceduto a compagnie civili ed essere infine dismesso negli anni 60. Acquistato per 50mila dollari dalla Caf, nel 2009 è tornato in piena efficienza divenendo la Fortezza volante più nota e attesa durante gli airshow.

Di Bell P-63 Kingcobra esistono adesso solo 13 esemplari, di cui solo 3 in grado di volare: un velivolo che non venne troppo apprezzato dall'Usaf. Degli oltre 3.500 esemplari prodotti per la seconda guerra mondiale, più di 2mila vennero ceduti alle forze aeree russe. 

L'incidente choc a Dallas: cos'è successo

La Federal Aviation Administration afferma che i due velivoli un Boeing B-17 Flying Fortress e un Bell P-63 Kingcobra si sono scontrati e si sono schiantati intorno alle 13.20 di sabato, ora locale (le 20.20 italiane). La Faa e il National Transportation Safety Board hanno aperto un'inchiesta.

«Attualmente non abbiamo informazioni sullo stato degli equipaggi di volo poiché i soccorritori stanno lavorando all'incidente», ha dichiarato Leah Block, portavoce della Commemorative Air Force. Block ha detto a ABC News che dovrebbero essere cinque i membri dell'equipaggio sul B-17 e uno a bordo del P-63. 

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 15:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci