Si rompono le acque in taxi: l’autista pretende subito un supplemento per ripulire i sedili

PER APPROFONDIRE: acque, rompono, taxi, travaglio
Si rompono le acque in taxi: l’autista pretende subito un supplemento per ripulire i sedili

di Alix Amer

Una donna in travaglio è stata costretta a pagare 30 sterline a un tassista dopo che gli si sono rotte le acque in macchina sulla strada verso l’ospedale. Dana Harrison, 23 anni, ha iniziato a partorire nel veicolo e ha detto che aveva «la testa del bambino tra le mani» quando sono arrivati all’ospedale di Leeds (Inghilterra).
Ma quando è scesa dal taxi, l’autista gli ha chiesto di pagare per far pulire la macchina. Dana incredula (visto il momento) ha detto che l’autista, gli ha detto che avrebbe aspettato “qualcuno che gli portasse delle salviette” per il retro del taxi. L’autista ha insistito che pagasse 50 sterline (nonostante il viaggio costasse solo sei sterline da casa sua nella periferia della città).

Dana alla fine mentre il suo piccolo stava per nascere ha pagato 30 sterline in più della tariffa dopo una convulsa  trattativa. Poi è stata aiutata con una sedia a rotelle da un’ostetrica a entrare nell’ospedale di St James e ha dato alla luce il suo bambino: Blake. Nello stesso momento l’autista era ancora fuori all’ospedale a lamentarsi. Dana, che ha dato alla luce lunedì il suo piccolino, 11 giorni prima della scadenza, ha definito l’autista del taxi «un uomo orribile». «Ho iniziato a dare alla luce mio figlio nel taxi e l’autista ha iniziato a urlarmi che stavo facendo casino. È stato terribile.
 
 


Ero così spaventata perché non mi aspettavo di partorire così presto. Quando siamo arrivati all’ospedale continuava a chiedermi 50 sterline, ma ne avevo solo 30, ero andata via di casa di corsa. Ma lui non era contento. Spero che nessuno debba passare quello che ho passato io». Il suo compagno, Aiden Ibbotson, 23 anni, stava pescando quando Dana è entrata in travaglio, ma è arrivato in tempo per la nascita. Ha detto che la compagnia di taxi non gli dirà il nome dell’autista rifiutandosi di commentare l’accaduto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Luglio 2019, 16:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si rompono le acque in taxi: l’autista pretende subito un supplemento per ripulire i sedili
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-07-22 15:40:37
che poi non è mica "solo acqua" (liquido amniotico)e non poco se non un litro una bottiglia (dicono 750 800 ml)
2019-07-22 12:18:47
poi non so come funzioni il "servizio sanitario" in Inghilterra ma chiamare un Autoambulanza NO? visto che aveva deciso di andare all'ospedale e non a spasso
2019-07-21 18:02:28
si vede che era un taxi acquatico
2019-07-21 11:06:19
Non capisco dove sta la grande notizia visto che il tassista era comunque disposto ad aspettare che qualcuno gli avrebbe portato i soldi.Purtroppo le donne quando partoriscono pretendono che il mondo si fermi per loro e di essere immuni per danni commessi a chiunque.
2019-07-21 10:44:39
Se deve cambiare la tappezzeria 50 sterline non bastano. Un bell'affare per l'autista.