Unimpresa: «Le imprese hanno bisogno
di nuovi stimoli, anche fiscali,
per spingere il commercio»

PER APPROFONDIRE: commercio estero, fisco, imprese, unimpresa
Merci pronte all'esportazione
Le aziende italiane hanno bisogno di «nuovi stimoli» per poter sfruttare al meglio le «enormi» prospettive di crescita del commercio estero. Lo dichiara il presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara, commentando i dati Istat. L'associazione, si sottolinea in una nota, «non a caso è impegnata da anni su questo fronte, con iniziative, missioni all'estero, programmi di formazione». «L'export continua a rappresentare una fetta positiva dell'economia italiana, un settore che spesso fa da traino alla crescita», ricorda Ferrara. «Nonostante anni di profonda crisi interna e internazionale, il made in Italy continua a essere apprezzato è importante» e, proprio per questo motivo, «siamo convinti che le aziende italiane vanno aiutate con nuovi stimoli, sia sul versante fiscale sia su quello delle infrastrutture sia su quello dei rapporti anche sul piano diplomatico».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 17 Maggio 2018, 16:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Unimpresa: «Le imprese hanno bisogno
di nuovi stimoli, anche fiscali,
per spingere il commercio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti