Moscovici: «Il tetto del 3% è regola comune e di buon senso»

PER APPROFONDIRE: moscovici, tetto, ue
Moscovici: «Il tetto del 3% è regola comune e di buon senso»
«Lascio che i responsabili politici si facciano le loro opinioni, la regola del 3% è una regola comune, penso che sia una regola di buon senso che permetta che si assicuri che il debito pubblico si riduca». Così il commissario agli affari economici Pierre Moscovici a Strasburgo commentando con i giornalisti le affermazioni di Matteo Salvini, che qualora al governo potrebbe ignorare la regola del tetto del 3%. Moscovici ha poi detto di «rispettare i ritmi della democrazia italiana, gli italiani hanno espresso le loro preferenze con il voto e ora tocca a Mattarella e alle formazioni politiche definire il prossimo governo. Sono sicuro che l'Italia resterà un partner solido e affidabile». Moscovici ha poi concluso:  «Osservo che i mercati sono sereni e noi siamo sereni perché abbiamo fiducia nella democrazia italiana e dell'impegno dell'Italia nella Ue».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Marzo 2018, 13:11






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Moscovici: «Il tetto del 3% è regola comune e di buon senso»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-03-17 22:55:08
.....e la francia campione di rigore,...per gli altri,.... mai per se stessa....?
2018-03-16 18:40:22
Perchè non si preoccupa di quei paesei che non hanmo mai rispettato questo 3%. Questo 3% del buon senso serve solo per tenere sotto scacco i paesi con difficoltà di crescita. Una forma di mafia che fa godere solo chi vuol continuare a comandare impedendo agli altri partner di crescere. Ancora qualche anno e l'europa si scioglie,non si vedono altre opzioni ed ognuno soffrirà tranquillamente del suo male e non di quelli degli altri
2018-03-14 18:45:08
Parla lui, ex ministro di un paese che MAI ha rispettato la regola del 3%, regola, ben inteso, assurda, decisa a tavolino senza alcuna base razionale, da applicarsi solo a quei paesi che ricordano la forma di uno stivale.
2018-03-14 17:07:53
Condivido le regole vigenti nell’Unione Europea sottoscritte da tutti gli Stati aderenti. Invece mi aspetterei da coloro che presiedono le Istituzioni a Bruxelles una maggiore franchezza cioè dire ai Cittadini degli Stati interessati come stanno realmente e chiaramente le cose in modo che tutti se ne possano rendere conto e comportarsi di conseguenza.
2018-03-14 14:15:38
Il debito pubblico è l'economia del Paese posta sotto riccatto, con impossibilità di crescita. Per cominciare a ridurlo davvero, l'unica chiave possibile, nel nostro caso, è quella di abolire senza SE e senza MA le Regioni e accorpare i piccoli comuni inferiori a 30mila abitanti.