Tav, Boccia (Confindustria): «Vale 50mila posti di lavoro: al governo basti questo»

Tav, Boccia (Confindustria): «Vale 50mila posti di lavoro: al governo basti questo»
Sulla Tav «auspichiamo che il Governo abbia un'unica e grande priorità: l'occupazione e il lavoro». Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, a margine del 'Forum permanente sui valori dell'imprenditorialità illuminata dalla fede' dell'Ucid, risponde ai cronisti che gli chiedono un commento dopo la diffusione dell'analisi costi-benefici della Tav Torino-Lione e in vista della decisione del Governo sull'opera. «L'apertura di quei cantieri a regime determina 50mila posti di lavoro. Se per il Governo questo basta... a noi come analisi costo-opportunità questo basta in una fase delicata dell'economia in cui va messo al centro l'occupazione, il lavoro. È una grande occasione per dare lavoro a 50mila persone. Io l'analisi l'ho già fatta, ho dato solo un dato e a noi basta».

«L'analisi costi benefici per noi significa soltanto 50mila posti di lavoro. A me basterebbe questo in una fase delicata del Paese», ha sottolineato ancora il leader degli industriali. «Se il lavoro non è centrale in questo Paese evidentemente ci sono altri obiettivi, farebbero bene a spiegarlo a tutti gli italiani, non solo a noi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Febbraio 2019, 13:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tav, Boccia (Confindustria): «Vale 50mila posti di lavoro: al governo basti questo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-02-13 13:18:15
Ci sono alcune cose che non capisco: 1 - se l'intervento prevede che i tre quarti ricadono in Francia perché l'Italia lo dovrebbe pagare per i due terzi? 2 - se è l'Italia a dover tirare fuori i soldi e se sono i posti di lavoro che importano perché nessuno ha calcolato quanti posti in più ci sarebbero con migliaia di cantieri aperti in tutto il paese (Sud compreso)? Forse questi posti non interessano a Confindustria? 3 - se paga tutto l'Europa perché tutto sto can-can? 4 - ma, visto la recessione in arrivo, perché gli stessi che la prevedono (invocano?) sono così insistenti nel volerla fare? Causa recessione se ne potrebbe parlare tra 3/5anni...o no?
2019-02-14 15:25:46
Le spiegazioni possibili sono 1- che si tratta di una ingiustizia verso l'Italia 2- che il percorso Italiano e' soprattutto in roccia (quindi molto pu' costoso) 3- che ci siano problemi di carattere ambientale in Italia (acque, terreni, permessi vari) 4- altro(??)
2019-02-12 17:36:13
Non puoi basare tutto sui posti di lavoro. basta con questo ricatto insulso. Anche la produzione di mine antiuomo da lavoro a tante famiglie, ma uccide migliaia di bambini.
2019-02-12 17:21:58
Questo Vincenzo Boccia deve dare spiegazioni su come associa la realizzazione della TAV con la determinazione di 50 MILA posti di lavoro, visto che lui ha chiara questa stima.
2019-02-12 17:16:05
ma allora fermate anche il mose, benefici non ci saranno mai, non funzionerà mai, le spese di manutenzione saranno galattiche, conti alla mano se si risparmiasse anche 1 solo euro, conviene bloccare subito i lavori del mose e ripristinare tutto come prima, tornando indietro c'è lavoro per altri 20 anni, tra la tav ed il mose a ritroso, creiamo altri 100 mila posti di lavoro.