Pensioni, Quota 103: stipendi più ricchi per chi resta al lavoro. I contributi direttamente in busta paga

Domenica 24 Settembre 2023, 00:00 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 10:25

Quota 103, come funziona

La norma era stata introdotta lo scorso anno insieme al prepensionamento per “convincere” più persone possibile a non usare lo scivolo per la pensione, a fronte del riconoscimento di una retribuzione più alta del 9,19 per cento, pari cioè alla quota di contributi a carico del lavoratore.

Un incentivo più appetibile per chi ha redditi superiori ai 35 mila euro, visto che sotto questa soglia i contributi sono già stati ridotti aumentando le buste paga (del 7 per cento per i redditi fino a 25 mila euro e del 6 per cento per quelli tra 25 e 35 mila euro). A rendere operativo il bonus è stata una circolare dell’Inps con le istruzioni contabili utili ad attuare l’agevolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA