Bollette, in Francia arrivano le "previsioni della luce": in tv avviso sul consumo elettrico

Un "semaforo" avvertirà sul livello di energia disponibile: in tre colori: verde (normale), arancione (sistema elettrico in tensione) e rosso, sinonimo di elettrico “molto teso” sistema

Lunedì 3 Ottobre 2022 di Leonardo Iattarelli
Francia, in tv le "previsioni della luce" sul consumo di energia elettrica

In situazioni di emergenza, succede anche questo: la necessità aguzza l’ingegno e premia la collaborazione della comunità. È ciò che accade in Francia, nel momento in cui l’intera Europa soffre i costi della guerra tra Russia e Ucraina. La domanda che i cittadini francesi si fanno è quindi la seguente: che elettricità avremo stasera? L’interrogativo viene trasmesso, da oggi, nei bollettini meteorologici che vanno in onda sui canali di France Television.

Bollette, come risparmiare con le lampadine al Led: costi ridotti in casa fino all'80%

IL SEMAFORO

In un contesto energetico teso, nuovi pittogrammi, quelli di Ecowatt, compariranno infatti sugli schermi dopo le tradizionali mappe di previsione. Con questo dispositivo, progettato dalla rete di trasmissione elettrica RTE, gli utenti vedono il livello di energia elettrica disponibile in Francia grazie a un segnale in tre colori: verde (normale), arancione (sistema elettrico in tensione) e rosso, sinonimo di elettrico “molto teso” sistema.
Si tratta di un incentivo alla sobrietà energetica: «In arancione la situazione è tesa e sarebbe bello partecipare a uno sforzo collettivo e fare degli eco-gesti. In rosso, la situazione è molto tesa, il che significa che lo stock elettrico è al livello più basso, rischiamo interruzioni di corrente», spiega la conduttrice di France Télévision Myriam Seurat. 

LE PREVISIONI

In caso di ondata di freddo, altri pittogrammi, sotto forma di orologi, indicheranno le ore previste di elevato consumo di elettricità, in modo che tutti possano anticipare. Il gruppo TF1 si è impegnato a fare lo stesso quando i pittogrammi sono arancioni o rossi. Questi indicatori sono già presenti in tempo reale sulla piattaforma Ecowatt, destinata a migliorare la “sobrietà” energetica dei francesi. Consente così ad aziende, comunità e privati di essere avvisati di eventuali tensioni sulla rete elettrica con tre giorni di anticipo e di adottare eco-gesti per ridurne i consumi, su base volontaria. A metà settembre sono state registrate 100.000 persone sulla piattaforma Ecowatt.

BLACKOUT


Se necessario, gli abbonati ricevono un SMS di avviso in caso di interruzione di corrente. Un segnale di allerta arancione era già stato attivato il 4 aprile, durante una giornata molto fredda, che secondo RTE ha fatto risparmiare circa 800 MW. «Un grado sotto la norma stagionale significa un consumo che aumenta di 2.400 MW, ovvero l’equivalente di tre reattori nucleari con una potenza di 900 MW» ha sottolineato RTE.

Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA