Pensioni, Durigon: «Ad aprile 2019 le prime uscite con quota 100»

PER APPROFONDIRE: inps, manovra, pensioni, quota 100
Pensioni, Durigon: «Ad aprile 2019 le prime uscite con quota 100»
Il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon ha spiegato nel dettaglio cosa prevede il meccanismo delle finestre: «Chi avrà i requisiti per andare in pensione, con almeno 62 anni di età e 38 di contributi entro il 31 dicembre 2018, potrà uscire dal lavoro ad aprile del 2019 con la prima finestra utile».

Manovra, Tria: «Ancora non raggiunta stabilizzazione socio-economica»


La ricetta di Durigon. Per favorire la ripresa dell'occupazione e «liberare le imprese dal peso di oneri, spesso inutili e gravosi» il Governo ritiene che «occorra porre in essere da un lato una riduzione strutturale del cuneo fiscale e dall'altro una semplificazione, razionalizzazione e riduzione degli adempimenti burocratici connessi alla gestione amministrativa dei rapporti di lavoro». È quanto sostiene il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon in un intervento inviato al Forum «Tuttolavoro». «Al fine di tutelare la sicurezza occupazionale e sociale - ha detto ancora - è particolarmente importante lo sviluppo e il rafforzamento di politiche attive che facilitino l'occupazione e la ricollocazione, nonché l'adozione di adeguate misure di sostegno al reddito e di protezione sociale».

Di Maio e le risorse. «Si è detto troppo poco di come abbiamo costruito la manovra. Gran parte dei fondi li abbiamo trovati nel bilancio sebbene tutti pensino che sia una manovra per deficit. Stiamo per tagliare le pensioni d'oro nella legge di bilancio che entro dicembre sarà approvato e andiamo a mettere mano in spese inutili negli appalti della Pa e delle partecipate». Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio parlando con i cronisti nel corso del Restitution Day dei consiglieri regionali abruzzesi. «Con i tagli alle sprechi finanzieremo la riforma quota 100. Abbiamo messo un miliardo in più sulla Sanità e ora stiamo facendo un piano con il ministro Grillo per non chiudere i piccoli ospedali», sottolinea ancora Di Maio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 28 Novembre 2018, 14:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pensioni, Durigon: «Ad aprile 2019 le prime uscite con quota 100»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-12-04 00:12:41
tranquillo che dopo 40 anni di contributi la pensione me la sono pagata in anticipo. non c'e' bisogno che venga assunto un giovane per per pagarmela. Nota: per ogni anno contributivo verso 10000 €, in quarant'anni verso 400000€. Penso che bastino per vivere di rendita per 20 anni se l'inps non se li mangia prima.Potessi tenermi i contributi per farmi un fondo pensione privato non dovrei preoccuparmi di quota 100 e men che meno della fornero.
2018-11-29 19:54:09
Bene la quota 100, ma dalla data di dimissioni del pensionando alla data di assunzione del giovane che lo sostituirà, chi pagherà i contributi all’INPS? Sicuramente l’imprenditore non prevede di assumere un giovane prima che esca il pensionando: quindi da un lato quest’ultimo smetterà di versare quando andrà in pensione , dall’altro un giovane sarà assunto successivamente e inizierà a versare solo dopo qualche mese e per l’INPS si creerà un buco . Graditi commenti!
2018-11-29 11:06:02
politici emaciati ... (se ci sono problemi di salute invece (quello a dx del vicepresidente del consiglio dei ministri))come non detto
2018-11-29 07:43:44
con la fornero si andava tutti in pensione a 42 anni e 10 mesi di contributi pieni, con questi se sei laureato te la godi a soli 38 anni di contributi di cui 5-6 figurativi, sarà anche ridotta di un terzo questa pensione, se la prendi 6 anni prima dei 67, ma chi ha fatto l'università ha avuto un bel mestiere ed uno stipendio 3-4 volte più alto del murer, perciò anche se perderà il 30% dell'assegno, lo avrà sempre il doppio di quello del commesso, di più non serve perché te lo porterebbero via con l'aliquotà superiore. un regalo che si sono fatti i laureati e ce lo spacciano come un loro sacrificio.
2018-11-28 18:49:13
ma Salvini ed il resto dell'armata Brancaleone non avevano dichiarato ai 4 venti di ABOLIRE LA LEGGE FORNERO ! , ciò non è stato fatto e quindi vuol dire che la Fornero aveva fatto una legge GIUSTA !