Reddito di cittadinanza e pensioni, l'Inps ne ha revocate 1600 in un anno

Venerdì 18 Novembre 2022
Reddito di cittadinanza e pensioni, l'Inps ne ha revocate 1600 in un anno

PERUGIA - In un anno 1597 bonus o pensioni revocate dall'Inps. E' il dato emerso dal lavoro della task force per il

controllo massivo sui redditi di cittadinanza e pensioni in pagamento, con l'obiettivo di individuare tutti i casi di
indebita percezione da parte di chi non ha diritto alla prestazione. Nel 2021, emerge dal rapporto Inps, i nuclei familiari che hanno richiesto il sussidio sono stati 11.926, di cui 8.529 a Perugia e 3.397 a Terni. Nel 2021 i nuclei beneficiari di almeno una mensilità di reddito di cittadinanza e pensioni sono stati 17.279, per un totale di 35.756 di persone
coinvolte, pari a circa il 4% della popolazione residente. L'importo medio mensile erogato è cresciuto nel tempo: dai
455,87 euro erogati nell'anno 2019 si è passati a 485,30 euro nel 2020 e 501,10 euro nel 2021.

Ultimo aggiornamento: 20:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci