Plastica, allarme WWF: costo destinato a raddoppiare

Lunedì 6 Settembre 2021
Plastica, allarme WWF: costo destinato a raddoppiare

(Teleborsa) - Il costo della plastica per la società, l'ambiente e l'economia è 10 volte superiore al suo prezzo del mercato ed ha raggiunto nel 2019 un valore di 3.700 miliardi di dollari, una cifra che supera il PIL dell'India.

Lo rileva il nuovo rapporto di Dalberg, commissionato dal WWF, secondo cui in mancanza di interventi urgenti, la plastica dispersa negli oceani triplicherà a 29 milioni di tonnellate, le emissioni di gas serra arriveranno a rappresentare fino al 20% dell'intero bilancio globale del carbonio ed il costo complessivo raddoppierà a 7.100 miliardi di dollari nel 2040, equivalente all'85% della spesa globale per la sanità nel solo 2018 e addirittura superiore al PIL 2019 di Germania, Canada e Australia messi insieme.

Il rapporto Plastica: Il costo per la società, l'ambiente e l'economia" dimostra che anche i governi e i cittadini stanno sovvenzionando un sistema basato sulla plastica, che produce innumerevoli impatti negativi sull'ambiente e sulle nostre vite, e che approcci normativi frammentati, incentivi perversi, e la mancanza di risorse tecniche coordinate, di finanziamenti dedicati e di dati efficaci e aggiornati sulla dispersione della plastica nel Pianeta, ci stiano letteralmente "costando la Terra".

"È la prima volta che abbiamo una valutazione così chiara di alcuni dei costi non contabilizzati che l'inquinamento da plastica impone alla società ed è un peso troppo alto da sopportare sia per le persone sia per l'ambiente", ha affermato Marco Lambertini, direttore generale del WWF International.

Di qui l'appello del WWF ai governi per avviare la definizione di un Trattato globale legalmente vincolante sull'inquinamento della plastica marina alla Quinta Assemblea per l'Ambiente delle Nazioni Unite che si terrà a febbraio 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA