Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pfizer acquista ReViral per corrispettivo fino a 525 milioni di dollari

Giovedì 7 Aprile 2022
Pfizer acquista ReViral per corrispettivo fino a 525 milioni di dollari

(Teleborsa) - L'azienda farmaceutica statunitense Pfizer ha stretto un accordo per acquisire ReViral per un corrispettivo totale fino a 525 milioni di dollari. La società acquisita è una società biofarmaceutica focalizzata sulla scoperta, lo sviluppo e la commercializzazione di nuove terapie antivirali che prendono di mira il virus respiratorio sinciziale (RSV). Si tratta di un patogeno respiratorio che può portare a infezioni delle basse vie respiratorie gravi e pericolose per la vita delle fasce di popolazione ad alto rischio (inclusi i bambini piccoli, gli individui immunocompromessi e gli anziani). Si stima che causi infezioni in circa 64 milioni di persone, provocando circa 160.000 morti, a livello globale ogni anno.

"In Pfizer abbiamo un forte impegno nella lotta alle malattie infettive, come dimostrato recentemente dalla nostra fornitura del primo vaccino autorizzato e della prima terapia orale per combattere il Covid-19 - ha affermato il CEO Albert Bourla - Stiamo continuando a far crescere la nostra pipeline, attraverso i nostri sforzi di ricerca e sviluppo, come i nostri programmi sperimentali di vaccini contro l'RSV, nonché investimenti strategici in aziende come ReViral, con un focus sulle capacità end-to-end per aiutare proteggere i pazienti da malattie gravi, ospedalizzazione e morte".

In una giornata in cui gli indici statunitensi scambiano vicino alla parità, è ottima la performance di Pfizer, che si attesta a 55,29 con un aumento del 4,57%. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all'insegna del toro con resistenza vista a quota 56,26 e successiva a 59,11. Supporto a 53,41.

© RIPRODUZIONE RISERVATA