Superbonus, via tetto Isee per villette. Cartelle esattoriali prorogate, ok a taglio Irpef e bollette a rate. Manovra in aula il 28/12

La commissione Bilancio del Senato ha iniziato alle due di notte il voto sugli emendamenti alla legge

Martedì 21 Dicembre 2021 di G. A.
Manovra, via il tetto Isee per il superbonus, sì alla proroga delle cartelle esattoriali e può cambiare anche la maturità. Le novità

Via il tetto Isee a 25mila euro per il Superbonus 110%: che viene prorogato per tutto il prossimo anno. E ancora: ok alla proroga delle cartelle esattoriali e alla nuova sterilizzazione delle bollette energetiche in aumento, un nuovo bonus barriere anti-architettoniche e possibilità di modifica ulteriore dell'esame di maturità causa Covid. Sono ore frenetiche in commissione Bilancio al Senato, dove si discute e si votano gli ultimi emendamenti alla legge di Bilancio 2022Il testo andrà in aula il 28 dicembre, poi il rapido ok della Camera prima della deadline di fine mese. Sul piatto ci sono 600 milioni messi a disposizione per il Parlamento più altri 500 milioni per il governo. Questi si aggiungono all'impianto generale, fatto dai pilastri della nuova Irpef, l'Assegno unico per i figli, Quota 102, i nuovi fondi per scuola e sanità e il Reddito di cittadinanza. Per un totale di circa 30 miliardi di euro.

 

Manovra, la novità sul superbonus 110%: via il tetto Isee

L'emendamento alla manovra sul Superbonus 110% che toglie il vincolo del tetto Isee per le villette e le case unifamiliari è stato votato stamattina, dopo essere stato presentato la scorsa notte. Sarà così esteso il contributo a tutto il 2022, cancellando il precedente tetto Isee e abolendo la limitazione alla prima casa, prevedendo solo uno stato di avanzamento lavori del 30% al 30 giugno 2022. Per i condomini la scadenza rimarrà quella del 2023, con lavori ultimati al 60% entro il 30 giugno 2023. Per il 2024 e il 2025, infine, ci sarà un sistema di riduzione graduale dell'incentivo: prima al 70% e poi al 65%, tornando in linea con l'ordinario ecobonus che esisteva prima della pandemia. 

 

Superbonus senza tetto Isee anche per le villette. Cartelle: c'è la proroga

 

C'è poi la proroga al 2025 del Superbonus rafforzato per gli interventi nelle aree colpite da eventi sismici a partire dal 2009. Ottenuto anche il riallineamento della proroga per lavori trainanti e trainati e la proroga del Superbonus per gli impianti fotovoltaici. Indicazioni importanti anche dal decreto antifrodi, pur virtuoso negli obiettivi: non si applicherà agli interventi in edilizia libera inferiori ai 10 mila euro e le nuove spese di asseverazione e conformità saranno ammesse al beneficio dei vari bonus edilizi.

 

Irpef, bollette e delocalizzazione

Via libera della commissione Bilancio, poi, ad emendamenti cruciali del govenro. Da quello 'omnibus', che introduce in manovra il taglio di Irpef e Irap secondo l'ultimo accordo in maggioranza (quattro aliquote Irpef al 23%, 25%, 35% e 43% oltre al taglio dell'Irap per autonomi e ditte individuali), ma anche la rateizzazione delle bollette nel 2022, riscrive il patent box e rifinanzia il bonus tv, a quelli su delocalizzazioni e stabilizzazione delle toghe onorarie.

Per il taglio delle bollette di luce e gas ci sono in campo 1,8 miliardi. La proposta di modifica alla legge di bilancio raddoppia le risorse previste le risorse stanziate (2 miliardi), arrivando a un totale di 3,8 miliardi di euro, che saranno utilizzate nel primo trimestre del prossimo anno per calmierare i prezzi dell'energia. Si potranno rateizzare in 10 rate le bollette di luce e gas in arrivo con le fatture dall'1 gennaio al 30 aprile del 2022.

 

La proroga delle cartelle, case e pensioni

Viene prolungato a 180 giorni il termine per il pagamento delle cartelle notificate nel primo trimestre del 2022: lo prevede un altro emendamento approvato. Come si legge nella relazione tecnica, l'intervento non determina oneri per la finanza pubblica perché «a pari del termine ordinariamente previsto di 60 giorni dalla notifica, il nuovo termine di 180 giorni ricade comunque nell'anno 2022».

Scatta poi l'armonizzazione del trattamento pensionistico dei vigili del fuoco con quello delle forze di polizia. La norma, che stanzia risorse fino al 2028, autorizzando già per quest'anno una spesa di 7,815 milioni di euro, che sale a 14,7 milioni e nel 2023, a 22,05 nel 2024, 21,9 nel 2025, 21,8 nel 2026, 36 per il 2027 e 43 nel 2028.In tutti il fondo "vigili del fuoco" vale 43 milioni e prevede anche sei scatti stipendiali. Disco verde pure all'anticipo pensionistico per i lavoratori edili e per i ceramisti a 63 anni con il requisito contributivo che scende da 36 a 32 anni (con l'Ape sociale).

E ancora: ok a un fondo di solidarietà da 10 milioni di euro per il 2022 per i proprietari di case residenziali non utilizzabili in quanto occupate abusivamente. Le modalità di attuazione arriveranno con decreto del ministero dell'interno, di concerto con quello della giustizia e con quello dell'economia, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della Manovra.

 

Manovra, rimborso di 10 milioni per i proprietari di case occupate abusivamente

 

Imu al 37,5% per i pensionati all'estero

Aumenta al 62,5% l'esenzione Imu sul primo immobile di proprietà in Italia per il 2022 per gli italiani all'estero che ricevono una pensione in pro-rata (cioè una pensione che sia maturata in un altro paese, oltre che nel nostro Paese): la novità è introdotta da un emendamento presentato dalla senatrice Laura Garavini, vicepresidente commissione Esteri e vicecapogruppo vicaria Italia viva - Psi, che sottolinea come con questa misura «i connazionali dovranno pagare solamente circa un terzo delle tasse (esattamente il 37,5% dell'importo)».

«Lo scorso anno grazie ad un intenso lavoro parlamentare mio personale, in stretta sinergia con il collega Ungaro alla Camera e con l'appoggio di Italia Viva tutta, eravamo riusciti a superare la misura di infrazione europea che pendeva sull'Italia, a ripristinare l'esenzione sull'Imu ed a ridurre le tasse del 50 per cento - osserva Garavini -. Con l'ulteriore intervento odierno, nel 2022 si dovrà pagare all'incirca soltanto un terzo dell'Imu. Per gli anni a venire saranno necessari ulteriori interventi, volti a rendere strutturale
l'esenzione eccedente il 50%». Per la senatrice di Iv «si tratta di un risultato parziale. Conseguito dopo una lunga e faticosa battaglia politica.

 

Manovra, svolta animalista: stop all'allevamento e uccisione di animali da pelliccia

 

Tasse e terzo settore

Stop, poi, alla tassa sui tavolini per i primi tre mesi del 2022: azzeramento nel primo trimestre del Cup (canone unico patrimoniale, cioè l'ex Tosap/Cosap) e vale pure per i commercianti ambulanti. Rinviata quindi di due anni, fino al 2024, l'entrata in vigore del regime Iva per il terzo settore.

In tema di solidarietà, poi, sale  di 27 milioni di euro nel 2022 il Fondo del ministero della Salute per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico.

 

Giovani e pari opportunità

Capitolo giovani: arriva lo sgrabio contributivo al 100% a favore delle micro-imprese per i contratti di apprendistato di primo livello per giovani under 25. Per il contrasto dei disturbi alimentari viene quindi istituito un fondo presso il ministero della Salute con una dotazione di 25 milioni per il biennio 2022-2023. Ad annunciarlo su Twitter è la sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento Caterina Bini. La stessa sottosegretaria ha annunciato l'ok alla modifica che incrementa di 5 milioni le risorse per i diritti e le pari opportunità», ossia il cosiddetto Reddito di libertà, «e arrivano 3 milioni per il fondo per le attività di formazione propedeutiche all'ottenimento della certificazione di parità di genere».

In due anni ci saranno quindi  4 milioni in più per il Fondo per la distribuzione di derrate alimentari agli
indigenti.

 

Una nuova maturità?

Lasciare al ministro dell'Istruzione la possibilità, per questo anno scolastico, di cambiare l'esame di maturità attraverso un'ordinanza, qualora le esigenze legate alla lotta al Covid lo rendano necessario. Lo prevede un emendamento del governo che conferisce al ministro la possibilità di intervenire con ordinanza per disciplinare «la valutazione degli apprendimenti» e «per lo svolgimento degli esami di stato conclusivi del primo e secondo ciclo di istruzione». Alla norma, che ad ora risulta accantonata, si oppone però Italia Viva che ne ha chiesto lo stralcio perché contraria a modificare l'esame di maturità. 

 

Bonus tv prorogati a tutto il 2022: interessate 3,7 milioni di famiglie. Come ottenerli e il modulo

 

Stop a allevamento e uccisione di animali da pelliccia

Stretta contro la produzione delle pellicce naturali. Con un emendamento alla Manovra scatta il divieto di allevamento, riproduzione in cattività e uccisione di visoni, volpi, procioni, cincillà e animali di qualsiasi specie utilizzati per ricavarne pelliccia.

La misura consente in deroga agli allevamenti di mantenere gli animali già presenti nelle strutture non oltre il 30 giugno 2022. Sono stanziati 3 milioni di euro per il 2022 per indennizzare gli allevamenti.

 

Il bonus barriere architettoniche

Un bonus del 75% per abbattere le barriere architettoniche: la novità è contenuta nell'emendamento che rivede le regole per il Superbonus. Si prevede una detrazione da scontare in 5 anni per le spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2022, con tetto a 50mila euro per le villette, 40mila ad appartamento per i piccoli condomini e 30mila per le abitazioni nei palazzi oltre le 8 unità. Il bonus serve per installare ad esempio ascensori o montacarichi, e sarà esteso anche a «interventi di automazione degli impianti degli
edifici», comprese le spese di smaltimento dei vecchi impianti.

 

Manovra, Anfia, ultimo appello per piano strutturale mobilità. “Incomprensibile totale assenza di misure per settore”

 

Le altre novità

Approvato poi l'emendamento della senatrice M5s Elvira Lucia Evangelista che istituisce un fondo per la costituzione della Banca dati dei minori in affido e delle famiglie affidatarie. Si tratta di una novità importante per contrastare le storture che ancora oggi l'Italia si trova ad affrontare in tema di procedure di affidamento.

Sale poi dal 3% al 5% la quota detenibile del capitale della Banca d'Italia. Secondo l'Ansa le casse di previdenza private sarebbero «molto interessate» alla possibilità di usufruire della norma. A riferirlo sarebbero l'Adepp (l'Associazione degli Enti), i presidenti di Enpam (medici e dentisti) Alberto Oliveti, di Inarcassa (architetti e ingegneri) Giuseppe Santoro, di Cassa forense (avvocati) Valter Militi e di Cdc (dottori commercialisti) Stefano Distilli, alla guida di Casse che detengono fino ad oggi ciascuna il 3% del capitale
dell'Istituto.

 

Pensioni anticipate per gli operai edili (da 36 a 32 anni di contributi con 63 anni di età) per chi utilizzerà l'Ape social

 

Approvata poi una modifica alla manovra presentata da Leu, Art. 1 e M5s che di fatto ostacola gli investimenti a Ravenna sulla cattura della CO2. Il Partito Democratico si è astenuto. Infine ci sono 40 milioni di euro per il trasporto pubblico a Venezia, 10 milioni a Prato per sostenere le imprese locali e 1 milione a Brescia e Bergamo, prossime capitali della cultura 2023. 

Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre, 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA