Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Low-cost, Commissione di Garanzia: "Sciopero 17 luglio ridotto a 4 ore"

Mercoledì 6 Luglio 2022
Low-cost, Commissione di Garanzia: "Sciopero 17 luglio ridotto a 4 ore"

(Teleborsa) - "Con riferimento agli scioperi proclamati in EasyJet, Ryanair, Malta Air, Volotea e Crewlink per il 17 luglio 2022, la Commissione è intervenuta con delle indicazioni immediate, adottate ai sensi dell'articolo 13, comma 1, lett. d), della legge n. 146 del 1990 e successive modificazioni, volte a limitarne la durata". Ad annunciarlo è la Commissione di Garanzia dello sciopero in una nota.

"Le Organizzazioni sindacali Uil Trasporti e Filt Cgil – fa sapere la Commissione – si sono prontamente adeguate ed hanno ridotto le astensioni da 24 a 4 ore (dalle ore 14.00 alle ore 18.00). Le fasce di garanzia, nelle quali il servizio di trasporto aereo sarà integralmente garantito, come previsto dalla Regolamentazione provvisoria del settore (delibera n. 14/387, del 13 ottobre 2014, pubblicata in G.U. 250 del 27 ottobre 2014), sono le seguenti: 7.00-10.00 e 18.00-21.00".

Le associazioni dei consumatori, tuttavia, nonostante vi siano dei diritti e delle leggi che regolano lo sciopero, chiedono misure più severe contro le agitazioni del comparto. "Ringraziamo la Commissione di Garanzia degli scioperi per essere intervenuta riducendo la durata dello sciopero indetto dai lavoratori del trasporto aereo per il prossimo 17 luglio, ma non basta – afferma in una nota il Codacons –. I lavoratori non possono prendere i cittadini in ostaggio con le loro, seppur giuste, rivendicazioni sindacali, e devono permettere agli italiani di andare in vacanza, astenendosi da qualsiasi sciopero in questo periodo caldo sul fronte delle partenze. In tal senso la riduzione della durata della protesta decisa dal Garante non basta, e riteniamo che gli scioperi nel settore del trasporto aereo vadano vietati del tutto durante i mesi di luglio e agosto, per garantire gli spostamenti degli utenti ed evitare che i cittadini perdano giorni di vacanza e soggiorni già acquistati a causa della cancellazione dei voli".

© RIPRODUZIONE RISERVATA