Imu, prima rata si paga entro il 16 giugno: scadenze ed esenzioni, cosa bisogna sapere

Martedì 17 Maggio 2022
Imu, prima rata si paga entro il 16 giugno: scadenze ed esenzioni, cosa bisogna sapere

Imu, si avvicina la prima scadenza per l'imposta sui beni immobiliari.  

Italia, inflazione aprile rivista al ribasso. Rallentamento grazie a bonus energia

Chi deve pagare

Sono tenuti a pagare l'Imu i possessori di: fabbricati; aree fabbricabili; terreni agricoli. Più nel dettaglio deve versare l'imposta il proprietario di fabbricati, aree fabbricabili e terreni; il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie; il coniuge assegnatario della casa coniugale a seguito di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio (ma solo nel caso di abitazione “di lusso”); il concessionario nel caso di concessione di aree demaniali; il locatario per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria.

Bollo auto 2021: i dettagli su novità, esenzioni e agevolazioni. Guida Aci su come calcolare quanto pagare

Chi è esente

Non sono tenuti a pagare l'Imu i possessori di abitazioni principali accatastate nelle categorie A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e delle relative pertinenze. L'imposta è invece dovita per le abitazioni principali accatastate nelle categorie definite “di lusso” e quindi A/1, A/8 e A/9.L'abiyazione principale è l’immobile “nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente”. Le pertinenze dell’abitazione principale sono invece solo quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 (è consentita solo una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie. 

 

 

Bonus biciclette e monopattini fino a 750 euro: ultimi tre giorni per fare domanda. Ecco i requisiti e come ottenerlo

Quando si paga

L'Imu si paga in due rate. L'acconto va versato entro il 16 giugno. Il saldo deve essere pagato entro il 16 dicembre. Nel caso in cui il giorno della scadenza coincida con un giorno festivo o prefestivo, il pagamento va fatto entro il primo giorno lavorativo utile.

Quanto si paga

L’Imu si paga tramite il Modello F24 in due rate pari al 50% dell’imposta annua, oppure in una rata unica pari al 100% da versare entro la scadenza prevista per l'acconto. Ecco come calcolarla. Se un immobile è stato posseduto solo per 10 mesi, il calcolo dell’imposta verrà riferito solo ai mesi in cui si è stati in possesso dell'immobile. 

Concorsi pubblici più rapidi per tutto il 2022: niente esame orale. Milleproroghe: tutte le novità

 

Ultimo aggiornamento: 20:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA