Confindustria attacca il governo: «Non si vede la direzione, impreparati»

Domenica 25 Ottobre 2020
Dpcm, Bonomi (Confindustria) attacca il governo a 'Mezz'ora in più': «Non vedo la direzione, trovati impreparati»

Dpcm, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi attacca il governo a 'Mezz'ora in più': «Non vedo la direzione, trovati impreparati». «Faccio fatica a capire qual è la direzione - ha detto Bonomi ospite di Lucia Annunziata -: una settimana fa le palestre restavano aperte, oggi le chiudiamo. Il tema non è la palestra, il tema è che noi certe cose le dicevamo ad aprile. Dicevamo che il tpl era uno dei grandi problemi. Adesso siamo ancora qua fermi. Ci siamo fatti cogliere impreparati e questa volta lo sapevamo». 

«Gli italiani nella prima fase della pandemia hanno dimostrato un alto senso civico perché gli è stato detto cosa stava succedendo. Dopodiché non ci hanno detto più niente. È ovvio, che se vedi governo va da una parte, enti locali da un'altra, il cittadino è disorientato. Mi aspettavo che dicesse se succede questo, questi saranno i provvedimenti: questo è mancato completamente», ha spiegato Bonomi. «Il governo non si sta confrontando e credo che sia un metodo sbagliato perché se c'è bisogno di fare degli interventi, nessuno meglio di un imprenditore sa cosa gli serve», ha detto ancora Bonomi, ricordando che sono «parecchie» le risorse che non sono ancora arrivate: «Noi diciamo pochi interventi, semplici ed efficaci». «Confrontiamoci, noi siamo disposti a dare un contributo».

 

Nuovo Dpcm, Conte: insieme eviteremo lockdown Natale. Ristori per aziende arriveranno sui conti bancari

Rocco Casalino e Giovanni Grasso, positivi al Covid i portavoce di Conte e Mattarella

 

Bonomi: «Nessun coinvolgimento, governo cambi metodo»

 

«Penso che il Governo debba ascoltare di più le parti sociali: non tanto i tre Dpcm in 12 giorni, è che nessuno è stato coinvolto, nessuno sapeva quali erano i provvedimenti, e nessuno ha potuto contribuire, dare aiuto al governo in una fase difficile del paese. Io credo che il governo debba cambiare il metodo», ha detto Carlo Bonomi a Mezz'ora in più. «È un momento difficile e dobbiamo tutti lavare tutti nella stessa direzione, però dobbiamo essere coinvolti e condividere il progetto del paese - ha detto Bonomi -, anche il sindcaato lamenta in maniera molto forte il mancato coinvolgimento».

 

 

Ristori

 

«Nell'affermazione che sono già pronti i ristori», bisogna considerare che «abbiamo ancora 12 mila persone che aspettano da maggio la cig erogata dallo Stato. È su queste cose che gli italiani perdono la fiducia. Dobbiamo ristabilire la fiducia, altrimenti questi provvedimenti perdono efficacia», ha detto il presidente di Confindustria.

 

Bonomi: «Pil -11/-12% nel 2020, danno di 216 miliardi»

 

«Temo che i numeri saranno fortemente colpiti» dalla situazione attuale: «stimiamo un'ulteriore discesa tra l'uno e il 2 percento» del Pil, quindi «-11/-12%, con un danno per l'economia di 216 miliardi, superiore ai fondi del Recovery Fund», ha detto Carlo Bonomi a Mezz'ora in più su Rai 3. L'ultima stima dell'ufficio studi di Confindustria per il 2020 era del -10%.

 

«Disagio sociale»

 

«Sicuramente questi fenomeni traggono origine, ove confermati, in alcune frange molto oltranziste. Certo è che stanno disegnando un disagio sociale. C'è un disagio sociale e non possiamo non tenerne conto», ha detto il presidente di Confindustria in merito ai disordini di questi giorni.

 

«Il Sole 24 ore non è in vendita»

 

«Il Sole 24 ore non è in vendita. Dieci giorni fa ho presentato, sulla scorta delle voci che stavano uscendo, un esposto a Consob. A dimostrazione che noi non vogliamo vendere. Poi come azionista di maggioranza mi aspetto che il cda faccia un piano anche a breve di rilancio della testata». Lo ha detto il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a Mezz'ora in più su Rai 3, sottolineando che il quotidiano «è un patrimonio dell'Italia, non è un patrimonio di Confindustria».

 

 

 

 

Conte in diretta su nuovo Dpcm: va evitato lockdown a Natale, ce la faremo. Aiuti sui conti bancari DIRETTA

Il nuovo con le nuove misure anti-contagio entrerà in vigore domani e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ne illustra il contenuto in una conferenza stampa in facebook da Palazzo Chigi. "Gli ultimi dati epidemiologici che abbiamo analizzato non ci possono lasciare indifferenti.


 

 

 

 

 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA