Dopo il voto, MES torna sotto i riflettori

Mercoledì 23 Settembre 2020

(Teleborsa) - Neanche il tempo di archiviare il voto regionale, che il discusso MES torna sotto i riflettori, con il PD, forte dei buoni risultati ottenuti che ha già fatto sentire la sua voce.

"Le risorse finanziarie sono un problema successivo. Prima bisogna elaborare un piano per rafforzare la sanità, dopodiché andremo a vedere quanto costa questo piano. Sì Mes e no Mes è una questione pregiudiziale su cui non mi pronuncio. Se e quando si porrà il problema lo risolveremo in Parlamento in trasparenza". Queste le parole del Presidente del Consiglio a margine del Welfare Index PMI 2021.

Il Premier ha ovviamente parlato di Recovery Fund: "Il Governo è chiamato ad attuare un progetto molto impegnativo e deve avere la possibilità, il dovere e la responsabilità di portare i progetti a termine e su questo deve essere giudicato. Questo deve essere un Paese serio, deve ragionare in prospettiva. E se non saremo capaci il Governo dovrà andare a casa e io aggiungo con ignominia".

Conte ha poi ribadito di non avvertire "assolutamente l'esigenza di un rimpasto". "Sono contento della squadra di Governo: soddisfatto perché è coesa, tutti i Ministri hanno sin qui lavorato con grande impegno e coesione. Non mi sembra che il Pd ponga il tema del rimpasto, ma pone un problema di rilancio dell'azione anche alla luce della sfida del Recovery: su questo ci ritroviamo assolutamente", ha sottolineato

© RIPRODUZIONE RISERVATA