Coronavirus, DiaSorin sale in Borsa: test sierologico per Covid-19 ottiene marcatura CE

Lunedì 20 Aprile 2020

Diasorin in rialzo in Borsa: i titoli salgono del 4,7% a 151 euro dopo che venerdì 17 aprile la società ha annunciato di aver ottenuto il marchio CE per il test sierologico che identifica gli anticorpi Covid.

DiaSorin ha marcato CE il test sierologico sul coronavirus e annuncia di essere pronta alla sottomissione del test alla Food and Drug Administration, l'utorità di controllo Usa, per ottenerne l'approvazione ad uso di emergenza (Eua) sul territorio statunitense. Il nuovo test sierologico è stato sviluppato in collaborazione con il Policlinico San Matteo di Pavia e ne sono state valutate le prestazioni su oltre 1500 pazienti. Il test è inteso come ausilio nella diagnosi del Covis-19 e supporto alla valutazione dello stato immunitario dei pazienti affetti, fornendo un'indicazione della presenza degli anticorpi IgG neutralizzanti contro il coronavirus. Tuttavia, come per tutti i prodotti sierologici che rilevano anticorpi, il risultato del test non può essere utilizzato da solo per escludere un'infezione da coronavirus o per determinare se il paziente sia ancora infettivo.

«La marcatura CE del nostro test sierologico rappresenta un importante traguardo nella lotta al Covid-19», ha commentato Carlo Rosa, Ceo del Gruppo DiaSorin. «Crediamo fermamente che il nostro test consenta di combattere la pandemia da Coronavirus e che rappresenti uno strumento diagnostico concreto per studiare la risposta immunitaria al virus e comprenderne la diffusione tra la popolazione», ha aggiunto.

In risposta alla pandemia mondiale e all'emergenza sanitaria, la società quotata a Piazza Affari sta incrementando la propria capacità produttiva del test nel principale polo industriale a Saluggia (Vercelli) per produrre diversi milioni di test nei prossimi mesi.

 

Ultimo aggiornamento: 14:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA