Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, ipotesi eliminazione dell'obbligo al chiuso a fine aprile: in settimana la decisione

Martedì 19 Aprile 2022
Covid, ipotesi eliminazione dell'obbligo al chiuso a fine aprile: in settimana la decisione
(Teleborsa) - A fine aprile potrebbe scadere l'obbligo di indossare le mascherine nei luoghi al chiuso. L'ipotesi si sta facendo largo anche dopo le parole del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, che ha assicurato che "in settimana sicuramente verrà presa una decisione". "Credo che la direzione sia quella che si passi a una raccomandazione perché sono convinto che in questi due anni gli italiani abbiano preso una consapevolezza diversa, come per le mascherine all'aperto, e vedo cittadini che le indossano ancora", ha aggiunto. Secondo Costa "una riflessione che invece si può fare è mantenere ancora l'uso della mascherina per i mezzi di trasporto. Questa è la posizione che sostengo io e mi auguro che si possa arrivare a questa sintesi".

Il sottosegretario si è detto favorevole anche all'eliminazione dell'obbligo di indossare mascherine anche a scuola. "Soprattutto durante le ore di lezione – ha spiegato –, i bambini sono seduti al loro posto, penso che oggettivamente anche per loro si possa valutare di non metterle. Questa è la mia posizione". Quanto al Green Pass, "i criteri sono sempre quelli. Di fatto c'è sempre. La differenza – ha dichiarato Costa – è che dal primo di maggio non verrà più richiesto per nessun tipo di attività e noi confidiamo e auspichiamo che non ce ne sia più bisogno. Non è che sparisce, semplicemente non viene più utilizzato. Così come peraltro la struttura commissariale. Non c'è più il commissario straordinario ma c'è sempre una struttura pronta per l'evenienza".

"Dobbiamo lanciare dei messaggi di speranza ai cittadini. E io credo che ci siano le condizioni per un'estate senza restrizioni. Questo sicuramente è un obiettivo raggiungibile", ha affermato. "Dopo due anni di regole, soprattutto dopo che gli italiani si sono vaccinati, e hanno rispettato tutte le indicazioni del governo, è giusto dare in questo momento messaggi di apertura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA