Coronavirus, Villeroy: "Bce non può risolvere crisi da sola"

Venerdì 15 Maggio 2020
(Teleborsa) - La Banca centrale europea non può risolvere da sola la crisi generata dalla pandemia da Coronavirus. È quanto afferma in un'intervista al Corriere della sera, il governatore della Banca di Francia François Villeroy de Galhau.

"Capisco con amicizia e solidarietà le aspettative dell'Italia, che è stato il primo Paese così colpito in Europa – afferma Villeroy –. Ma se è vero che la Ue avrebbe senz'altro potuto fare di più, ha fatto comunque già molto. Alla Banca centrale europea, abbiamo lanciato un'offerta di liquidità eccezionale fino a quattromila miliardi di euro in due riunioni, il 12 e il 18 marzo. La nostra reazione è stata molto più forte e più rapida che dopo la crisi del 2008. E ne beneficia molto l'Italia, giustamente. Se si guarda il totale delle operazioni di rifinanziamento, cioè la liquidità usata dalle banche per finanziare soprattutto le piccole e medie imprese, quasi il 30% oggi va alle banche italiane: è la prima destinazione. E dal 18 marzo quando abbiamo deciso il Pepp, il programma di emergenza di acquisti di bond da 750 miliardi, lo spread italiano sulla Germania in media è del 2,1%; nei vent'anni che hanno preceduto l'euro era in media al 5,6%. L'euro –sottolinea il Governatore – permette dunque all'Italia di finanziarsi pagando molto di meno. È un vantaggio che hanno anche la Francia, la Spagna e altri Paesi".

Per Villeroy la Bce, che è la guardiana dell'euro e della stabilità dei prezzi, "deve fare il suo lavoro e nient'altro che il suo lavoro. Se siamo in grado di agire con i nostri strumenti, dobbiamo farlo senza aspettare gli altri. Ma nient'altro che il nostro lavoro: come ha spesso detto Mario Draghi, e oggi Christine Lagarde, la politica monetaria non può essere 'the only game in town'. Ci dev'essere un'azione di bilancio e per fortuna c'è stata: i governi hanno reagito con forza per finanziare le spese sanitarie e lo scudo economico necessario nell'emergenza. Ci vogliono poi – ha concluso il Governatore – anche delle riforme strutturali: per esempio nei nostri due Paesi un miglioramento del sistema educativo. La Bce agisce e agirà con grande forza, ma non può fare tutto". © RIPRODUZIONE RISERVATA