Bonus tv 2021, requisiti, importo e modulo da scaricare: come fare per avere lo sconto

Martedì 6 Aprile 2021
Bonus tv 2021, requisiti, importo e modulo da scaricare: come fare per avere lo sconto

Bonus tv, arrivano gli incentivi per l'acquisto di apparecchi di nuova generazione. Il bonus, del valore fino a 50 euro, è un'agevolazione per l’acquisto di tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi, in pratica il digitale terrestre di seconda generazione, che diventeranno operativi a partire da quest'anno, nonché per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare. L'incentivo è disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all'esaurimento delle risorse stanziate.

Cosa è il nuovo standard Dvb-T2. Presto sarà operativa la nuova piattaforma del digitale terrestre di ultima generazione: migliore qualità del segnale e programmi in alta definizione. Il Dvb-T2 (Digital Video Broadcasting – Second Generation Terrestrial) è lo standard di ultima generazione per le trasmissioni sulla piattaforma digitale terrestre del consorzio europeo Dvb. Il passaggio al nuovo standard consentirà un miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione e il rilascio delle frequenze in banda 694-790 MHz, la cosiddetta “banda 700”, per i servizi mobili 5G.

Il modulo per richiedere il bonus tv ----> Scarica il Pd

Bonus vacanze 2021: come richiederlo, a chi spetta e come spenderlo

Quando arriva la nuova tecnologia. In Italia il cambio di tecnologia avverrà in due fasi: il primo a settembre 2021 e il secondo a giugno 2022. Dopo non sarà più possibile la ricezione dei canali tv se non con apparecchi di nuova generazione. Oppure con tv dotati di decoder che si trovano in vendita a partire da circa 20 euro. L’obbligo per i negozianti di vendere tv compatibili con il nuovo standard è stato introdotto dal 22 dicembre 2018, quindi le tv acquistate dopo quella data saranno in grado di ricevere anche dopo il passaggio alla nuova tecnologia.

Come verificare la compatibilità della tv al nuovo segnale. Si può verificare se la tv è compatibile con il nuovo sistema Dvb-T2 con il nuovo sistema di codifica Hevc Main10 (High Efficiency Video Coding) provando a visualizzare i canali di test 100 e 200 del digitale terreste. Se si visualizza la scritta "Test HEVC Main10" l’apparecchio è compatibile con il nuovo standard di trasmissione.

Test HEVC Main10. Tuttavia, può accadere che ci siano problemi nel visualizzare la schermata (i canali non mostrano il messaggio “Test HEVC Main10” o risultano oscurati) pur essendo il televisore o il decoder compatibili con il Dvb-T2. In tali casi, si legge sul sito del Mise l’esito negativo del test potrebbe derivare: da una non corretta (ma temporanea) ricezione dei due canali; dalla momentanea presenza di un’altra emittente sul canale; dal fatto che la propria tv non riesca ad agganciarsi alle frequenze più recenti. Pertanto, prima di acquistare un nuovo decoder o una nuova tv, è sempre consigliabile effettuare una risintonizzazione; solo nel caso in cui, anche dopo questa operazione, non si riuscisse a visualizzare la schermata di test, per continuare a vedere i programmi tv sarà necessario acquistare una nuova tv.

A chi spetta l'incentivo. Il bonus tv è riservato alle famiglie con Isee fino a 20 mila euro. Lo stanziamento complessivo previsto è di circa 150 milioni di euro. Il bonus viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato.

Bonus internet e pc, come funziona il voucher banda larga. Nel Lazio è un flop, usato solo l'8% dei fondi

Come avere lo sconto. Per avere l'incentivo, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta (scarica qui il modulo) per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine devono dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia Isee che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus. Per verificare che una tv o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione una lista di prodotti “idonei”. 

I venditori operanti in Italia, compresi quelli del commercio elettronico, che intendono aderire all’iniziativa, devono registrarsi sulla piattaforma telematica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate, come indicato anche nella Guida all’uso dell’applicazione “Bonus TV” che fornisce dettagliate istruzioni sulle procedure da seguire per la vendita dei prodotti che hanno diritto al bonus.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA