Bonus fiscali, detrazioni possibili per i figli a carico nell'era dell'Assegno unico

Mercoledì 26 Gennaio 2022
Bonus fiscali, detrazioni possibili per i figli a carico nell'era dell'Assegno unico

(Teleborsa) - Le detrazioni spese sanitarie e farmaceutiche, per l'istruzione e per l'attività sportiva sostenute per figli a carico, non verranno cancellate a partire dal 1 marzo con l'introduzione dell'Assegno unico. Il decreto Sostegni ter annovera, infatti, la possibilità di continuare a detrarre nel 730 o nel modello Redditi del prossimo anno alcune tipologie di costi sostenuti per i propri figli.

"Il decreto Sostegni-ter, nella versione esaminata venerdì 21 gennaio dal Consiglio dei ministri e non ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale, – spiega Michela Magnani su Nt+ Fisco – risolve alcuni problemi di mancato coordinamento tra le norme che introducono l'alternanza tra assegno unico universale e detrazioni per figli a carico fino a 21 anni di età, insieme al coordinamento con altre disposizioni fiscali già esistenti".

Sembra, dunque, essere esclusa la possibilità – come evidenzia il Sole 24 ore – di una possibile eliminazione dal nuovo meccanismo della detrazione di alcune spese, da quelle mediche e farmaceutiche a quelle per i corsi sportivi o l'abbonamento all'autobus, riconosciute ai genitori se sostenute nell'interesse dei figli under 21. Il dubbio – sottolinea il quotidiano di Confindustria – si era posto in quanto l'assegno unico universale assorbe anche le detrazioni Irpef per i figli a carico fino a 21 anni che erano disciplinate dall'articolo 12 del Testo unico delle imposte sui redditi (Tuir). In tale scenario il decreto Sostegni ter opera una parificazione tra la la situazione dei figli a carico under 21, per cui la detrazione Irpef è cancellata per far spazio all'assegno unico, con quella dei figli a carico oltre i 21 per cui la detrazione rimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA