Boeing 737 max, le compagnie cinesi chiedono i danni: già persi 600 milioni di dollari

737 max, le compagie aeree cinesi chiedono danni alla Boeing. Già persi 600 milioni di dollari
Tutte e 13 le compagnie cinesi in possesso di Boeing 737 Max hanno presentato le richiesta di compensazioni al colosso Usa per le perdite accusate dalla messa a terra degli aerei, su cui pende un'indagine a causa dei timori sulla sicurezza dopo gli incidenti in Indonesia ed Etiopia costati la vita a 346 persone. Lo riporta il Global Times, che cita le stime della China Air Transportation Association secondo cui le perdite a fine giugno, soprattutto per il mancato uso, saranno di circa 4 miliardi di yuan (578 milioni di dollari).
L'ultima ad aggiungersi alla lista delle richieste di compensazioni è stata la low cost 9 Air, la 13/ma in ordine temporale: la compagnia ha sede a Guangzhou e ha dallo scorso ottobre un aereo 737 Max. Nel complesso, i vettori cinesi hanno 96 esemplari totali del modello della Boeing sotto stretta osservazione, in base ai dati della Civil Aviation Resource Net of China, tra cui China Southern ne possiede 24, Air China 15, Hainan Airlines 11, Shanghai Airlines 11 e XiamenAir 10. Le società potrebbero aver perso finora un massimo di 10 milioni di dollari ciascuna per la sospensione dei voli, ma l'impatto è destinato ad aumentare in modo consistente nel periodo di alta stagione con l'aumento del traffico turistico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 24 Maggio 2019, 19:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Boeing 737 max, le compagnie cinesi chiedono i danni: già persi 600 milioni di dollari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti