Friulia entra in Biovalley, nasce il polo Biohightech con 13 aziende

Martedì 13 Aprile 2021
la sede di Friulia a Trieste

TRIESTE - Biovalley Investments Partner Spa (Bip Spa), holding industriale specializzata nella ricerca, commercializzazione e vendita di farmaci orfani e in investimenti in società innovative, ha deliberato un aumento di capitale per 5,1 milioni di euro, di cui di 3,1 milioni in natura riservati a Friulia Spa, finanziaria regionale del Friuli Venezia Giulia, e 2 milioni in denaro aperto agli azionisti di Bip e a soggetti terzi. Con questa operazione Friulia conferisce e integra in Bip il Business Innovation Center (Bic Incubatori FVG), nato nel 1986 come secondo incubatore certificato italiano, favorendo la creazione a Trieste di un polo del BioHighTech composto da 13 aziende per un consolidato complessivo di 7,8 milioni di euro.

Per Bip Spa l'operazione significa «il completamento dell'assetto organizzativo e un passo importante nel percorso strategico di investimento nei settori Biomedicale, Biotecnologie e Informatica medica e bioinformatica. Percorso che Biovalley ha intenzione di proseguire anche attraverso la quotazione, quanto prima, sul Mercato AIM di Borsa Italiana».

© RIPRODUZIONE RISERVATA