Benzina sempre più cara: prezzo sale a 1,670 euro al litro, ai massimi dal 2014. In rialzo anche il gasolio a 1,516

Mercoledì 22 Settembre 2021
Una pompa di benzina
1

Il prezzo della benzina sale ancora e si porta ai massimi degli ultimi sette anni. Secondo le rilevazioni settimanali del Mite, il prezzo medio della verde in modalità self si è attestato nella settimana appena trascorsa a 1,670 euro al litro (in rialzo di 8,58 centesimi), ovvero al livello più alto dalla fine dell'ottobre 2014, quando viaggiava in media a 1,681 euro. Sale anche il prezzo del diesel, in rialzo di 6,58 centesimi, a 1,516 euro al litro. 

È quanto emerge dall’elaborazione di Quotidiano Energia sui dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise. «ll prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, si legge, resta a 1,673 euro al litro con i diversi marchi compresi tra 1,662 e 1,681 euro al litro (no logo 1,662). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, si porta a 1,520 euro al litro (ieri 1,519) con le compagnie posizionate tra 1,506 e 1,541 euro al litro (no logo 1,500»).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cala a 1,815 euro al litro (ieri 1,816) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,751 e 1,882 euro al litro (no logo 1,712). La media del diesel va a 1,669 euro al litro (ieri 1,670) con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,602 e 1,744 euro al litro (no logo 1,553). Infine, il Gpl va da 0,710 a 0,725 (no logo 0,696).

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 10:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA