Aspiag, crescita e assunzioni a Nordest: «A settembre pronto il nuovo casello di Monselice»

Mercoledì 5 Maggio 2021
Francesco Montalvo, ad di Aspiag Service

TREVISO - «Stiamo aspettando le ultime autorizzazioni, inizieremo a realizzare il nuovo casello autostradale di Monselice entro quest'anno». Lo ha detto oggi l'amministratore delegato di Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar nel Nordest (Triveneto più Emilia-Romagna), Francesco Montalvo, a margine della presentazione dei risultati dell'esercizio 2020, anno in cui, è stato ricordato, sempre a Monselice ha preso il via il progetto Agrologic, polo alimentare sempre riferibile ad Aspiag.

Oggi l'azienda opera attraverso 570 punti vendita, di cui 247 diretti e 323 in affiliazione, articolati nei segmenti Despar (fino a 800 metri quadrati, il 70% del totale), Eurospar (fino a 2 mila metri quadrati) e Interspar, di taglio medio di 2.500 metri quadrati. Aspiag attualmente conta 8.517 dipendenti nelle quattro regioni, per il 91% con contratto a tempo indeterminato, con una crescita nel 2020 di 281 unità rispetto all'anno precedente, e con una rappresentanza femminile del 65%. Il fatturato è stato pari a 2,4 miliardi, in crescita del 4,7% sul 2019, e l'utile netto di 38 milioni.

Andamento in Veneto

I ricavi nell'ultimo esercizio hanno raggiunto gli 896 milioni e sono stati investiti nel miglioramento della rete e dei negozi circa 50 milioni. Le nuove aperture sono otto, di cui cinque a gestione diretta, ed i dipendenti hanno raggiunto quota 3.759, dunque con un incremento di 170 unità.

Andamento in Friuli Venezia-Giulia

Il fatturato riferito invece al Friuli Venezia Giulia è di 623 milioni, con 41 nuove assunzioni che portano l'organico Aspiag complessivo a sfiorare le 2 mila unità (1967 collaboratori). Gli investimenti sui negozi sono pari a 11 milioni e nel 2021 sono attese tre nuove aperture: uno diretto a Fogliano Redipuglia (Gorizia) e due affiliati a Grado (Gorizia) e Corno di Rosazzo (Udine).

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA