Turchia, la lira crolla ancora. La Banca centrale: «Garantiremo stabilità finanziaria del Paese»

Lunedì 13 Agosto 2018
6

La lira turca è scesa ai minimi storici sui mercati asiatici lunedì, continuando il crollo di venerdì di oltre il 20% rispetto al dollaro. Attualmente ci voglio 7 lire turche contro il dollaro e 8 lire contro l'euro. La lira ha perso quasi il 50 per cento del suo valore dall'inizio dell'anno.

La Banca centrale turca ha annunciato che prenderà «tutte le misure necessarie per garantire la stabilità finanziaria del Paese». In particolare, la banca centrale ha annunciato che fornirà «tutta la liquidità» di cui avranno bisogno le banche che operano in Turchia. L'iniziativa della banca centrale turca è funzionale al tentativo si arginare la caduta della lira turca che, a causa delle tensioni finanziarie degli ultimi, è in caduta libera e continua a perdere terreno nei confronti del dollaro e dell'euro
La Turchia ha messo a punto un piano di azione economico che sarà attuato da subito, già questa mattina, al fine di allentare le tensioni degli investitori: lo ha assicurato il ministro delle Finanze Berat Albayrak in una intervista apparsa in piena notte sul sito del quotidiano online Hurriyet.

Albayrak ha descritto la debolezza della lira turca come «un attacco», rimandando alle valutazioni espresse dal presidente e suocero Recep Tayyip Erdogan. «Da lunedì in avanti le nostre istituzioni prenderanno i passi necessari e condivideranno gli annunci col mercato», ha aggiunto il ministro senza fornire dettagli se non che le misure sono destinate a banche ed economia reale, incluse le Pmi, le più colpite dalle oscillazioni valutarie.

«Prenderemo le misure necessarie con le nostre banche e le autorità bancarie a un passo veloce», ha aggiunto. Albayrak ha escluso le voci di interventi sui conti correnti bancari denominati in dollari, rilevando che qualsiasi azione era fuori discussione.

Ultimo aggiornamento: 18:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA