Bonus 600 euro agli autonomi in pagamento. Inps: Veneto ha contenuto l'epidemia meglio della Lombardia

Giovedì 21 Maggio 2020
Inps, cassa integrazione boom per la crisi: 600 euro agli autonomi in pagamento. Veneto ha contenuto epidemia meglio della Lombardia

Nel mese di aprile 2020 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate (esclusi i fondi di solidarietà) è stato pari a 772,3 milioni: il dato relativo allo stesso mese del 2019 registrava un numero di ore pari a 25,3 milioni. Lo comunica l' Inps nel suo Osservatorio sulla cig indicando che nel mese di aprile 2020 il 98% delle ore di cassa integrazione ordinaria e deroga sono state autorizzate con causale «emergenza sanitaria Covid-19».

Click day, Garante all'Inps: «Comunicare le violazioni dati, possibili multe sino a 20 milioni»

«Il Veneto, nonostante abbia avuto a febbraio un focolaio di epidemia da coronavirus come in Lombardia, ha saputo contenere la propagazione grazie a un approccio sanitario diverso rispetto a quello lombardo», fa sapere sempre l'Inps, che poi sottolinea come abbia «completato le operazioni di pagamento della seconda rata (aprile) delle indennità di 600 euro a favore dei lavoratori autonomi, dei collaboratori e degli stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, come previsto dal dl rilancio. Completate anche le operazioni di pagamento a favore degli operai a tempo determinato dell'agricoltura, con seconda rata dell'indennità fissata dalla legge nella misura di 500 euro. In dettaglio, nella giornata odierna 1.400.000 pagamenti sono già stati accreditati sui conti correnti e sulle carte dotate di Iban dei beneficiari, altri 400.000 domani 22 maggio. Gli ulteriori 2.000.000 di pagamenti saranno accreditati lunedì 25 maggio».

INPS, tra marzo e aprile 47mila morti in più in Italia

Lavoro, rischio Covid per le imprese: «Ora una norma per lo scudo»

Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile 2020 sono state 713,0 milioni; un anno prima, nel mese di aprile 2019, erano state 7,4 milioni, quindi poco più di un centesimo. Nel settore Industria sono state autorizzate 605,2 milioni di ore (contro 5,7 milioni di aprile 2019) e nel settore Edilizia 107,8 milioni di ore (contro 1,8 milioni di aprile 2019). Le ore autorizzate nel mese di aprile 2020 inoltre, risultano di enorme entità anche rispetto a quanto registrato nel mese precedente, dove risultavano autorizzate 12,7 milioni di ore, sottolinea l' Inps. Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a aprile 2020 è stato pari a 12,4 milioni, di cui 2,3 milioni per solidarietà, registrando un decremento pari al 30,3% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, che registrava 17,9 milioni di ore autorizzate. Nel mese di aprile 2020 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +71,6%. Gli interventi in deroga sono stati pari a 46,9 milioni di ore autorizzate ad aprile 2020: nello stesso mese del 2019 erano state autorizzate solo 20 mila ore, e con riferimento al mese precedente, cioè a marzo 2020, le ore autorizzate risultavano di entità ancora inferiore (2 mila ore circa).

Ultimo aggiornamento: 21:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA