Innovazione, Italia sempre più indietro nella Ue

PER APPROFONDIRE: innovazione, italia, ue
Innovazione, Italia sempre più indietro nella Ue
L'Italia è sempre più indietro in Europa sul fronte dell' innovazione. Restando nel gruppo di coda dei Paesi innovatori moderati, quindi sotto la media Ue, peggiora ulteriormente la sua posizione e in un anno passa da 17esima a 19esima. Si confermano invece le eccellenze regionali di Piemonte e Friuli come innovatori forti. È quanto emerge dai rapporti annuali della Commissione Ue sull' innovazione, l' Innovation scoreboard e il Regional innovation scoreboard.

Nel corso degli anni la performance dell'Italia è declinata, perdendo lo 0,2% rispetto a quella dell'Ue del 2010, ed è stata altalenante. Nel 2010 e 2011, infatti, era a 75 su 100, nel 2012 a 77 per poi scendere di nuovo a 75 nel 2013, risalire a 76 nel 2014 e 78 nel 2015, e calare per tornare al punto di partenza di 75 nel 2016. Bruxelles identifica le debolezze dell'Italia nelle modeste connessioni tra le imprese e il pubblico-privato, nell'aspetto dei finanziamenti e sostegno in particolare con una spesa bassa in venture capital, e negli investimenti delle aziende in ricerca e sviluppo, innovazione e nuove tecnologie.

Punti di forza, invece, si confermano gli asset intellettuali, ovvero le domande di registrazione di marchi e design, un sistema di ricerca attraente, in particolare le copubblicazioni scientifiche internazionali e le pubblicazioni più citate, nonché l' innovazione delle pmi, in particolare quella in-house. Hub di innovazione, nonostante l'Italia nel complesso sia indietro, si sono affermati in Piemonte e Friuli, la cui performance è però in calo rispettivamente dell'8% e del 10% rispetto a due anni fa. Nel primo, i punti di forza sono l'occupazione in settori ad alta conoscenza e imprese con prodotti o processi innovativi o che innovano in-house.

Nella seconda, la presenza di pmi innovative in marketing, organizzazione, prodotti o processi e in-house. A livello Ue occupa ancora una volta la posizione di testa di leader dell' innovazione la Svezia, seguita da Danimarca, Finlandia, Olanda, Gran Bretagna e Germania. Maglia nera Romania e Bulgaria, innovatori modesti, mentre Lituania, Malta, Olanda, Austria e Gran Bretagna sono i paesi in cui l' innovazione registra l'espansione più celere.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Giugno 2017, 15:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Innovazione, Italia sempre più indietro nella Ue
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti