Facebook, nello scandalo Cambridge Analytica coinvolti 87 milioni di utenti

Facebook, nello scandalo Cambridge Analytica coinvolti 87 milioni di utenti
(Teleborsa) - Si allarga a macchia d'olio lo scandalo datagate che ha investito Facebook. Mentre Mark Zuckerberg si prepara a dare spiegazioni al Congresso USA l'11 aprile prossimo, Cambridge Analytica rimane nell'occhio del ciclone. La web agency londinese del miliardario Robert Mercer ha lavorato per la campagna elettorale di Donald Trump.

Facebook ritiene che la società usata dal presidente USA per la sua campagna elettorale, possa aver avuto accesso ai dati di 87 milioni di utenti della propria piattaforma, mentre finora ne aveva stimati 50 milioni. L'annuncio arriva da Mike Schroepfer, Chief Technology Officer del colosso dei social network. "In totale, crediamo che le informazioni di Facebook di 87 milioni di persone, prevalentemente negli States, possano essere state impropriamente condivise con Cambridge Analytica", scrive Schroepfer.

Oltre 70 milioni di utenti (81,6%) sono americani. A seguire i filippini (1,4%), gli indonesiani (1,3%), i britannici (1,2%), i messicani (0,9%), i canadesi (0,7%), gli indiani (0,6%), i brasiliani (0,5%), i vietnamiti (0,5%) e gli australiani (0,4%).

Tra i profili italiani ci sarebbero oltre 200mila utenti italiani potenzialmente coinvolti nella vicenda Facebook-Cambridge Analytica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Aprile 2018, 09:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebook, nello scandalo Cambridge Analytica coinvolti 87 milioni di utenti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti