Eurozona, 158 milioni di occupati nel secondo trimestre: è record storico

PER APPROFONDIRE: eurozona, istat, lavoro, occupazione
Eurozona, 158 milioni di occupati nel secondo trimestre: è record storico
Dati positivi sull'occupazione in Europa. Aumento dello 0,4% sul primo trimestre sia nell'Ue a 19 che a 28, quando aveva segnato rispettivamente +0,4% e +0,5%, pari a una crescita su anno del +1,5% e del +1,4%. In Italia l'occupazione è salita del +0,5% nel secondo trimestre, dopo il +0,2% del primo, pari a +0,9% su anno. Nel secondo trimestre 2018 sono stati registrati 158 milioni di occupati nell'eurozona e 238,9 milioni nell'Ue nel suo complesso, «i livelli più alti mai registrati in entrambe le aree». Lo comunica Eurostat. 

I Paesi che hanno registrato l'aumento maggiore di occupati nel secondo trimestre dell'anno sono l'Estonia (+1,3%), la Polonia (+1,2%), Cipro (+1%) e Lussemburgo (+0,9%). Al contrario, i livelli di occupazione sono calati in Lettonia, Portogallo e Romania (tutti -0,3%) e in Bulgaria (-0,2%). La Germania ha visto un aumento dello 0,2% e la Francia dello 0,1%, mentre la Spagna dello 0,7% e la Grecia dello 0,8%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 11 Settembre 2018, 11:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Eurozona, 158 milioni di occupati nel secondo trimestre: è record storico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti