Vasco, addio a Toffee: la storica fan Daniela Volponi uccisa sulle strisce con il suo cane ad Ancona

La donna seguiva i concerti del rocker di Zocca dall'83

Mercoledì 7 Settembre 2022 di Mattia Marzi
Vasco, addio a Toffee: la storica fan uccisa sulle strisce con il suo cane ad Ancona

Non era la Toffee che ispirò la canzone incisa da Vasco Rossi per l'album Cosa succede in città del 1985, tra i più amati della sua discografia (la donna alla quale dedicò il brano era Katia Lamandini, moglie di Giuliano Riva, fratello del chitarrista Massimo, che a quel tempo era il braccio destro di Rossi), ma era comunque un punto di riferimento per il popolo del rocker di Zocca. Che l'aveva soprannominata proprio Toffee per via di quella sua sfrenata passione per Vasco. E che ora è in lutto. Daniela Volponi, storica fan del cantautore emiliano, è scomparsa lunedì mattina in circostanze tragiche: la donna, che aveva solamente 58 anni, è rimasta vittima di un incidente stradale mentre passeggiava con il cane sulla Flaminia a Falconara Marittima, in provincia di Ancona, dove viveva. E dove solamente due mesi e mezzo fa, aveva assistito al suo ultimo concerto di Vasco Rossi, quello del 25 giugno allo Stadio del Conero.
LA DINAMICA
Secondo le prime ricostruzioni, l'auto che l'ha travolta era riuscita a fermarsi in tempo, per consentire a Daniela Volponi e al suo cagnolino di attraversare la strada sulle strisce nei pressi di un sottopassaggio, ma è stata tamponata da una seconda automobile. L'urto tra i due veicoli sarebbe stato così violento da causare il travolgimento della donna da parte della prima auto. La dinamica dell'incidente, comunque, è ancora al vaglio della Polizia locale. A nulla sono serviti i soccorsi: Toffee è morta sul colpo, a causa dei gravissimi traumi subiti. Il cagnolino, invece, si è salvato ed è stato preso in custodia dalla polizia locale. Entrambe le auto erano guidate da due donne, che sono risultate negative all'alcol test.

Roma, con il cane sulle strisce investito da un pirata: grave un 69enne. Morto il beagle


Daniela Volponi era una presenza fissa ai concerti di Vasco Rossi e ai raduni del suo fan club ufficiale. Seguiva Vasco sin dagli esordi: «Il primo concerto nell'agosto del 1983 a Calcinelli di Fano. Pioveva. Non eravamo neanche tremila persone», raccontava, facendo sapere di aver incontrato per la prima volta di persona il suo idolo nel 1985, quando aveva 21 anni, davanti al carcere di Montacuto, all'uscita da uno dei processi a cui fu sottoposto il rocker in seguito all'arresto con l'accusa di detenzione di stupefacenti e spaccio non a scopo di lucro. Proprio in quelle settimane difficili il rocker trascorse dietro le sbarre ventidue giorni nacque l'album Cosa succede in città, quello di Toffee, che Vasco incise a Modena subito dopo essere uscito dal carcere. Nel 2015 fu immortalata, insieme ad altri fan, nel video dal vivo di Sono innocente ma, registrato durante il tour di quell'anno in supporto all'album Sono innocente.
Sui social a testimoniare il suo legame con il rocker ci sono poi tante foto che la ritraggono in compagnia dello stesso cantautore emiliano: «Ormai dopo tanti anni Vasco mi riconosce. Sa chi sono, ma cerco sempre di essere molto discreta. E se vedo che intorno a lui si accalcano quei tipici fan dai comportamenti invadenti, allora mi faccio da parte», aveva raccontato ai cronisti in occasione del concerto dello scorso giugno ad Ancona, fuori dai cancelli dello Stadio del Conero.

Marito e moglie morti in moto mentre andavano al concerto di Vasco: lasciano tre figlie piccole


LA CANZONE
L'anno prossimo avrebbe festeggiato i suoi primi quarant'anni vissuti sotto i palchi dei concerti di Vasco. Proprio quest'anno il cantautore aveva deciso di rimettere in scaletta dopo diverso tempo la stessa Toffee. «L'ho rivisto tante volte, l'ultima al Grand Hotel di Rimini due anni fa e sono emozionatissima a ritrovarlo ora ad Ancona», raccontava ancora Daniela Volponi, parlando del suo legame con Vasco Rossi. I tanti fan che compongono la grande comunità del rocker di Zocca in queste ore le hanno dedicato sui social i versi de Gli angeli, ricordando le giornate passate con lei sotto ai palchi allestiti nelle arene all'aperto e negli stadi ad aspettare l'inizio degli show del cantautore: «Indietro non si torna, non si può tornare giù, quando ormai si vola, non si può cadere più».

 

Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci