Sanremo, un giornalista a Striscia: "In sala stampa sapevamo il vincitore prima del televoto"

Sanremo, un giornalista a Striscia:
Scoppia il caso sul Festival di Sanremo? La "bomba", o presunta tale, la lancia Striscia la Notizia, su cui questa sera andrà in onda un'intervista a Dario Antonio, giornalista accreditato alla sala stampa Lucio Dalla durante il 68mo Festival di Sanremo.

«Alle 00:39, e quindi 20 minuti prima che venisse decretata la chiusura del televoto, in sala stampa era giunta notizia dal data center che il televoto era stato chiuso - svela il giornalista - in anticipo sui tempi televisivi, e che i vincitori del Festival erano Ermal Meta e Fabrizio Moro. Ho pubblicato immediatamente la notizia sul blog Controcomunicazione.com e sul mio profilo Facebook alle 00:49 (la chiusura del televoto era stata annunciata per le 00:59). Come me, ci sono altri colleghi testimoni di quello che è accaduto in sala stampa».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Febbraio 2018, 20:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sanremo, un giornalista a Striscia: "In sala stampa sapevamo il vincitore prima del televoto"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-02-13 15:19:22
La scoperta dell'acqua calda....e'sempre stato cosi': tutto deciso a tavolino. Dai premi musicali ai premi nobel, dai premi letterari ai premi cinematografici, gastronimici ecc.
2018-02-13 14:37:58
E' così da sempre. E' una pagliacciata ad uso e consumo di chi ci guadagna...
2018-02-13 14:32:17
mi chiedo dove sta lo scandalo. al momento in cui hanno chiuso il televoto è ovvio che già si sapeva, di solito si vede in tempo reale. piuttosto sarebbe da recriminare perchè hanno chiuso prima il televoto. forse per accontentare chi doveva andare in stampa? e poi mi pare che c'era anche un altra giuria oltre che il televoto. vediamo stasera su striscia che dicono ma ormai è assodato che ricci ha il dente avvelenato con sanremo.
2018-02-13 08:33:12
sai che novità... se veniva riammessa in gara, la davano per vincente; se doveva vincere, la rimettevano in gara...
2018-02-13 08:08:57
Questa storia, se e' vera, e non ho motivo di dubitare, mi ricorda l'elezione di miss italia di parecchi anni fa quando al governo c'erano i comunisti a guida di D'Alema, che venne eletta la reginetta una "italiana" nera ma soprattutto brutta rispetto alle altre concorrenti. Evidentemente doveva essere per forza nera a prescindere perché anche qui entra in gioco la politica.