Mara Venier caduta a Domenica In, la foto dopo l'incidente: «Poteva andare peggio», come sta la conduttrice

Lunedì 22 Novembre 2021
Mara Venier caduta a Domenica In, la foto dopo l'incidente: «Poteva andare peggio», come sta la conduttrice
3

«Grazie a tutti per i messaggi, poteva andare peggio. Sto bene»: ha scritto Mara Venier in un post su Instagram. Parole seguite da tre cuori rossi e l'hashtag bernoccolo. La Venier è caduta durante una pausa pubblicitaria di Domenica In, la trasmissione di Rai 1 in diretta è stata sospesa in anticipo.  Subito il post su Instagram ha ricevuto migliaia di commenti a sostegno di Zia Mara, compresi tantissimi colleghi della conduttrice tv. "Forza Mara" hanno scritto in tantissimi, riempiendo d'affetto la Venier dopo una domenica davvero da dimenticare.

Mara Venier caduta a Domenica In, bernoccolo in testa e botta sul piede

 

COSA E' SUCCESSO

L'incidente è avvenuto durante la pausa pubblicitaria di 'Domenica In' durante la quale la conduttrice è caduta in avanti battendo la testa e infortunandosi il piede sinistro. La regina della domenica di Rai1, rientrata in studio visibilmente provata, zoppicando con un piede fasciato e tenendo in mano un impacco di ghiaccio sulla fronte, dopo aver lasciato per qualche minuto la conduzione a Pierpaolo Petrelli, ha voluto rassicurare prima di tutto suo marito Nicola Carraro che in questo momento, come ha spiegato la stessa Venier in diretta, non si trova in Italia.

«Va tutto bene Nicola - ha detto - ho preso una botta al piede, una bella storta e una botta alla testa. Sono caduta di faccia con gli occhiali». Inizialmente la conduttrice sembrava intenzionata a mollare la trasmissione ma poi ha cambiato idea e mostrando il bernoccolo alla testa ha commentato: «Non mollo mi devono abbattere, io vado avanti». Ma, dopo aver intervistato Memo Remigi la Venier non ce l'ha fatta e ha deciso di chiudere la trasmissione con un quarto d'ora di anticipo. «Non ce la faccio ragazzi», ha ammesso prima di chiudere il programma.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 16:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA