Maneskin, grande attesa per il nuovo album "Teatro d'ira": ecco tutte le anticipazioni

Domenica 14 Marzo 2021 di Riccardo De Palo
I Maneskin da Twitter

Uscirà il prossimo 19 marzo il secondo album dei Maneskin, “Teatro d’ira”, e fioccano le anticipazioni sui social, orchestrate dallo stesso gruppo romano. L’attenzione è altissima, alcune prenotazioni dei concerti sono sold out, e su Amazon il disco (o i suoi file scaricabili) è già in vetta tra i più richiesti. 

LEGGI ANCHE: Covid, riprenderanno i concerti? Scommessa Maneskin (ma i tour non decollano), che estate sarà

 

“Teatro d’ira Vo.I”, si sa, è la prima parte di un progetto della rock band più ampio, che fa seguito all’album d’esordio “Il ballo della vita”. Le otto tracce comprendono in apertura la canzone vincitrice di Sanremo “Zitti e buoni” e, in chiusura, il singolo “Vent’anni”. Ma ecco la scaletta completa dei brani inediti dei Maneskin: 1. Zitti e buoni (Sanremo 2021),  2. Coraline, 3. Lividi sui gomiti, 4. I wanna be your slave, 5. In nome del Padre, 6. For your love, 7. Paura del buio, 8. Vent’anni (primo singolo estratto).

Ogni giorno, compare qualche dettaglio sui social. “Coraline”, si legge sull’account ufficiale del gruppo, in un post in cui si vede Victoria De Angelis suonare la chitarra, è “la nostra fiaba, il racconto di una bambina che non trova il suo spazio nel mondo perché troppo pura e fragile. Ripercorre tramite una dolce melodia un percorso che man mano diventa sempre più angosciante, che sembra essere senza speranza ma che invece un barlume vuole darlo”. C’è anche una citazione dal testo della canzone: “Ogni tua piccola lacrima è oceano sopra al mio viso”.

 

 

Ieri, un’altra anticipazione, su “Lividi sui gomiti”, la terza traccia. Su Instagram si vedono una Victoria con gli occhi spiritati, Thomas Raggi e Ethan Torchio che fuma una sigaretta, una foto scattata in un momento di relax. Questa canzone è “una storia di rivincita, uno schiaffo in faccia a chi ha dubitato di noi e delle nostre abilità, un inno di rivalsa”.

 

Ed ecco un breve estratto del testo (che fa capire anche la scelta della foto): “Però mi resta la mia strada, gli sguardi, tre amici non codardi”.

 

 

In un altro post, i Maneskin spiegano: “Ogni brano è stato interamente composto da noi, dalla prima all’ultima nota. Sarà un disco fuori dai canoni, ne siamo consapevoli ma ce ne siamo fottuti per donarvi la versione più sincera e reale di noi stessi, perchè la musica è l’unica cosa che conta, e questa volta sarà soltanto lei a parlare. Per ora mettetevi comodi sulle poltrone, il Teatro D’Ira sta per alzare il suo sipario”.

 

 

 

Già sold out la nuova data romana live dei Maneskin, il 14 dicembre (sperando che siano confermate e che tornino quanto prima i concerti dal vivo). Su Twitter il gruppo commenta così: “Oltre 24.000 biglietti in meno di due giorni e ancora non è uscito il disco, vogliamo ringraziare ognuno di voi e non vediamo l’ora di farlo dal palco mostrandovi la nostra nuova natura”. Restano ancora biglietti disponibili (oggi, domenica 14) per la data del 15 dicembre. Allo stesso modo, è sold out la data milanese del 18 dicembre, mentre ci sono ancora posti disponibili per la seconda, quella del 19.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 13:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA