Live non è la D'Urso, scivolone di Paolo Brosio sugli abusi dei preti: ecco cosa ha detto

Live non è la D'Urso, si parla di preti che abusano di minori, Paolo Brosio choc:«Chi se ne frega»

di Ida Di Grazia

Live non è la D'Urso, si parla di preti che abusano di minori, Paolo Brosio choc: «Chi se ne frega». Si accende il dibattito nel salotto serale di Barbara d'Urso, su tutti Paolo Brosio che non ci sta e nella difesa estrema della Chiesa fa uno scivolone e viene rimproverato anche dalla D'Urso.




Nella prima parte di Live non è la D'Urso si parte con lo scandalo delle suore incinta, in studio gli animi si accendono, perchè gli ospiti di Barbara D'Urso portano la loro esperienza. Serena Grandi ad esempio racconta, come ha già fatto in passato, di essere stata costretta da un prete quando era solo una bambina a baciare un'altra compagna. La D'Urso ci tiene a sottolineare che non si parla di tutta la chiesa ma solo di alcuni casi, ma sempre in studio Manuela Villa dice: «per paura dei preti i genitori non portano più i propri figli all'oratorio», Paolo Brosio salta quasi dalla sedia, gli altri ospiti danno man forte alla Villa continuando a parlare di abusi sui minori ed è qui che Paolo Brosio sbotta e fa una dichiarazione choc: «Chi se ne frega di questi casi, gli oratori sono pieni di gente per bene». L'escita di Brosio però lascia basiti il pubblico a casa e l'ira di Vladimir Luxuria ed Elenoire Casalegno che sottolineano: «è gravissimo quello che dici, è per gente che la pensa come te che dice chi se ne frega che anni dopo anni si nascondono soprusi su bambini e donne». Anche la D'Urso deve intervenire per portare un po' di calma.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Novembre 2019, 22:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Live non è la D'Urso, scivolone di Paolo Brosio sugli abusi dei preti: ecco cosa ha detto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-11-12 17:56:17
Si è espresso male. Nel contesto risulta evidente che intendeva dire, che nelle parrocchie ci sono preti e laici che dedicano il loro tempo ai nostri figli, mentre questi casi sono delle tragiche eccezioni che non devono condizionarci. Purtroppo vige la legge del oliticamente corretto dove l'interpretazione dei fatti è inequivocabilmente determinata a priori, in trasmissione come nei sottostanti commenti.
2019-11-12 17:41:47
chi se ne frega di Paolo Brosio?
2019-11-12 15:39:54
Va beh il brosio è uno folgorato sulla via di damasco. Perciò il suo pensiero vale meno che zero. E' verissimo in Italia non abbiamo una televisone di quiltà, l'avevamo prima dell'avvento della pubblicità e dello share. Ma domanda a chi sotieene questa tesi "giusta". La televisione pubblicitaria si basa su due soli elementi, ovvero la quantità di pubblicità che posso mettere su questa trasmissione è direttamente proporzionale al numero di persone che la guardano. Ergo la barbara evidentemente viene viata da un numero molto altro di persono che nonostante la spazzatura le galline e le oche i servizi fictions rende ancora per il pubblicitario. Contrriamente se facessimo una trasmissione sulle scoperte e su uno scienziato, per esempio Nicolas Tesla allora che va in onda la barbarella nessuno o pochissimi la guarderebbero. Dunque E? SEMPRE E SOLO COLPA NOSTRA!!! Queste putt-----si guardano eccome se si guardano pensa pubblicità ogni 5 minuti pagata fior di quattrini.
2019-11-13 19:27:20
Tesla, un genio dimenticato. Meno male che almeno hanno dato il suo nome alla nota azienda, pioniera delle auto elettriche.
2019-11-12 15:15:51
Una volta qualcuno gli ha detto in diretta che non era in grado di fare il suo lavoro.. evidentemente le cose non sono cambiate.. secondo me non si rende nemmeno conto di quello che dice..