Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

J. K. Rowling, scrittrice di Harry Potter minacciata di morte da un estremista islamico: «Dopo Rushdie, sei la prossima»

L'ombra del fondamentalismo islamico torna a far paura, ma Twitter ha decretato che il messaggio contro la Rowling «non viola le regole» della piattaforma

Domenica 14 Agosto 2022 di Alessio Esposito
J. K. Rowling, scrittrice di Harry Potter minacciata di morte da un estremista islamico: «Dopo Rushdie, sei la prossima»
2

La scrittrice britannica J. K. Rowling ha ricevuto minacce di morte su Twitter dopo aver espresso solidarietà nei confronti di Salmon Rushdie, aggredito due giorni fa da un fondamentalista islamico a New York. L'autrice della saga di Harry Potter ha raccontato tutto sulla stessa piattaforna, denunciando la decisione da parte del social network di non censurare il tweet che contiene le minacce nei suoi confronti. «Non preoccuparti, sei la prossima», si legge nel "cinguettio" di Meer Asif Aziz, che nella bio si definisce uno «studente, attivista sociale, attivista politico e attivista di ricerca» di Karachi, in Pakistan.

Salmon Rushdie, minacca di morte anche per J. K. Rowling

L'ombra del fondamentalismo islamico torna a far paura, ma Twitter ha decretato che il messaggio contro la Rowling «non viola le regole» della piattaforma. «Queste sono le vostre guide linea, giusto?», commenta polemicamente la scrittrice, che cita poi testualmente le regole del social: «Violenza: non si può minacciare violenza contro un individuo o un gruppo di persone. Proibiamo anche la glorificazione della violenza. Terrorismo/estremismo violento: non si può minacciare o promuovere il terrorismo». E aggiunge: «Twitter, c'è qualche possibilità di ricevere supporto?».

Osservando il profilo di Meer Aziz, spuntano fuori numerosi commenti a favore dell'ayatollah Khamenei. «Caro leader, la tua lotta per il mondo islamico non sarà sprecata finché noi giovani generazioni non saremo con te», scrive il profilo filo-islamico - probabilmente un troll - commmentando un tweet del leader iraniano. La scrittrice ha poi fatto sapere che la polizia è stata informata dei fatti e sta indagando. Rowling aveva definito l'attacco a Rushdie «una notizia orribile», aggiungendo: «Sto molto male, speriamo che stia bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci