Ciao Darwin, la Diva del Tubo ​Alisha Griffanti: «I miei schiavi pagano fino a 20mila euro»

Ciao Darwin, la Diva del Tubo a Paolo Bonolis: «Posso prenderti a calci nelle p***?». I fan: «È lei la star della serata»

di Emiliana Costa

Alisha Griffanti, in arte la Diva del Tubo, è stata eletta a furor di popolo la star della serata di Ciao Darwin. Ieri sera, nel programma di Paolo Bonolis, si sono fronteggiate Giuliette contro Messaline. Insomma, ragazze pudiche contro libertine. E tra queste ultime c'era proprio la Diva del Tubo, che ha fatto impazzire il web.


Alisha Griffanti è una youtuber, nata in provincia di Milano ha vissuto in Liguria per gran parte della sua vita, per poi trasferirsi a Cuneo. Prima di iniziare la sua carriera da influencer, Alisha ha lavorato diversi anni come modella. Oggi si dichiara esperta di una disciplina piuttosto particolare. «Sono campionessa italiana di Ballbusting, i calci nei gioielli di famiglia. In genere mi pagano per riceverli. Ma per lei e Luca Laurenti lo farei gratis», ha detto la youtuber, con indosso un paio di scarpe piene di aculeii, a un Paolo Bonolis attonito.
 
 


In un'intervista Alisha avrebbe dichiarato che i suoi clienti sono soprattutto padri di famiglia e per essere suoi schiavi arrivano a pagare anche 20mila euro. «Ma - ha specificato - il sesso non c'entra niente. pagano solo per essere decoglionat***».



Sulla sua pagina Youtube, la Diva del Tubo ha oltre 150mila iscritti e i suoi video fanno il giro del web. Ieri i fan vedendola a Ciao Darwin sono impazziti e su Twitter sono piovuti centinaia di commenti. «La Diva del Tubo star della tv». De gustibus.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 6 Aprile 2019, 12:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ciao Darwin, la Diva del Tubo ​Alisha Griffanti: «I miei schiavi pagano fino a 20mila euro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-04-06 19:05:07
Ma è una donna o un trans? Inguardabile.
2019-04-06 16:04:41
Io arriverei anche fino a 40.000 (senza ricevuta).