Barbara D'Urso, Sandra Milo e lo sciopero della fame: «Mi ha chiamato Conte per dirmi di mangiare»

Domenica 24 Maggio 2020 di Ida Di Grazia
Barbara D'Urso chiede a Sandra Milo di interrompere lo sciopero della fame: «Lo farò, ma aspetto ancora che mi chiami Conte»

Barbara D'Urso chiede a Sandra Milo di interrompere lo sciopero della fame: «Lo farò ma aspetto ancora che mi chiami Conte». Sandra Milo qualche giorno fa aveva annunciato lo sciopero della fame per accendere una luce sulla difficle condizione dei lavoratori dello spettacolo penalizzati dall'emergenza coronavirus. Gesto che ha catturato anche l'attenzione del Premier Giuseppe Conte.

leggi anche > Beppe Sala a Live non è la D'Urso: «Controllare tutto è impossibile, come fai sbagli» 

A sostegno dei lavoratori dello spettacolo Sandra Milo ha deciso di fare lo sciopero della fame, un gesto che ha colpito tutti. Qualche giorno fa la stessa Milo, che ha 87 anni, ha annunciato di essere stata chiamata dal premier Giuseppe Conte che le ha chiesto un favore. A Live non è la D'Urso, la Milo ha raccontato il contenuto della telefonata: «Conte ha saputo dello sciopero della fame, mi ha chiamata e mi ha detto non posso permettere che una grande attrice come lei scioperi, io ho detto che lo faccio per una grande causa, a favore dei lavoratori autonomi, mi ha chiesto un favore che era quello di mangiare un piatto di spaghetti al pomodoro e l'ho fatto».

La D'Urso le chiede se sta continuando però a digiunare: «Barbara - ha risposto la Milo - io ho ripreso lo sciopero perchè Conte mi aveva detto che mi avrebbe chiamata venerdì ma non mi ha chiamata, io penso che però lo farà perchè è una persona perbene però io per ora continuo, c'è tanta gente che soffre e anch'io devo dare il mio contributo».

La D'Urso la rassicura certa che il Premier la chiamerà presto e le chiede di smettere lo sciopero della fame, richiesta che è stata accettata dall'attrice: «Lo farò per te».

Ultimo aggiornamento: 22:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci