Pio e Amedeo, Aurora Ramazzotti contro il monologo: «L'uso di parole come neg*o e froc**o in Tv è sbagliato, fanno male»

Sabato 1 Maggio 2021
Aurora Ramazzotti contro Pio e Amedeo: «L'uso di parole come neg*o e froc**o in Tv è sbagliato, fanno male»

Il programma Felicissima Sera, condotto da Pio e Amedeo su Canale 5, continua a far parlare. Ospite dell'ultima puntata il cantante romano Eros Ramazzotti. Tra gli spettatori non poteva certo mancare lei: la figlia Aurora. L'influencer, e inviata delle Iene, dopo aver condiviso tra gioia e commozione diverse storie con protagonista suo padre non si è risparmiata nel dire la sua sul monologo dei due comici nel dibattito sul politicamente corretto. «Dire neg*o o froc*io in tv è sbagliato» Anche se l’uso di parole come neg*o e froc**o, a detta di Pio e Amedeo, dipenderebbe solo dalle intenzioni, la figlia di Eros e Michelle Hunziker non ci sta e punta il dito, su Instagram, sui comici pugliesi: «Le si usa ignorando che chi fa parte delle categorie in questione ha espresso chiaramente di non volerle sentire. Perché gli fanno male».

 

 

Il messaggio su Instagram - Aurora Ramazzotti interviene nel dibattito sul politicamente corretto sollevato da Pio e Amedeo nell'ultima puntata di Felicissima Sera su Canale 5. La Ramazzotti ha seguito la puntata per sostenere il papà Eros Ramazzotti e poi è incappata nel monologo sulle N Word e il politicamente corretto che, a detta del duo comico, avrebbe stancato: l'uso di parole come neg*o e froc**o dipenderebbe solo dalle intenzioni, questa la battaglia portata in prima serata. Aurora ha replicato così: «Questa cosa che si continui imperterriti ad avere la presunzione di decidere cosa sia offensivo che una categoria di cui non si fa parte e e di cui non si conoscono le battaglie, il dolore, le paure, il disagio, la discriminazione, rimane a me un mistero irrisolvibile. Mi dispiace ma dovevo dirlo. Fare distinzione tra l’eccesso di politicamente corretto (che infastidisce anche me) e l’uso di parole che hanno assunto connotazioni prettamente spregiative e discriminatorie è d’obbligo. Si parla di ‘intenzione’ buona o cattiva ma oggigiorno utilizzarle (in televisione poi) diventa già l’intenzione sbagliata. Lo si fa ignorando che chi fa parte delle categorie in questione ha espresso chiaramente di non volerle sentire. Perché gli fanno male. Punto»

 

 

 

 

I ringraziamenti di Pio e Amedeo - È stata l'ultima puntata ieri del programma di Pio e Amedeo che ha fatto record di ascolti tra critiche e giudizi positivi. Ma i due comici felicissimi hanno postato i loro ringraziamenti: «È stato bello per 1000 motivi, ma distrarvi un po' e vedere la gente intorno a noi tornare a lavorare è stata un'iniezione di felicità al cuore GRAZIE ...GRAZIE DAVVERO»

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA