Andrea Camilleri in condizioni critiche. I medici: «Attaccato alle macchine per respirare»

PER APPROFONDIRE: andrea camilleri, ricoverato, roma
Andrea Camilleri in condizioni critiche. I medici: «Attaccato alle macchine per respirare»
Andrea Camilleri è ricoverato in codice rosso all'ospedale Santo Spirito di Roma. Lo scrittore, che compirà 94 anni a settembre, è in rianimazione dopo un arresto cardiaco. Per i medici, che hanno emesso nuovo bollettino medico alle 17, il quadro generale è «molto serio». Lo scrittore è attaccato a un macchinario che lo aiuta a respirare. È quanto emerge dal bollettino diffuso dall'ospedale Santo Spirito di Roma, dove lo scrittore è ricoverato in rianimazione da questa mattina per un arresto cardiaco. «Lo scrittore è arrivato con un arresto cardiocircolatorio -si legge nel bollettino- In pronto soccorso è stata praticata la rianimazione cardiorespiratoria che ha permesso il ripristino dell'attività cardiocircolatoria. Camilleri è in rianimazione con supporto respiratorio meccanico e supporto farmacologico. Sono in corso ulteriori accertamenti per proseguire l'iter diagnostico e terapeutico». La prognosi resta dunque riservata.

Fiorello fa gli auguri a Camilleri: «Avanti maistru... fozza susemini!!!»
 



Roberto Ricci direttore del Dea Dipartimento di Emergenza e Accettazione dell'ospedale

In mattinata il ricovero. «La prognosi è riservata», ha detto Roberto Ricci direttore del Dea dell'ospedale Santo Spirito di Roma, incontrando la stampa. «Questa mattina lo scrittore Andrea Camilleri è stato trasportato dal sistema di emergenza medica 118 al Pronto Soccorso dell'ospedale Santo Spirito dalla sua abitazione, per arresto cardio-respiratorio - ha aggiunto Ricci leggendo il bollettino medico - Il paziente è stato sottoposto a rianimazione cardio-respiratoria con ripristino dell'attività cardio-circolatoria». Attualmente è ricoverato nel Centro di Rianimazione dell'ospedale, «in assistenza ventilatoria meccanica e supporto farmacologico».

L'inventore del Commissario Montalbano, autore bestseller, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. «Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio 'cuntò, passare tra il pubblico con la coppola in mano» ha detto più volte Camilleri. 

Andrea Camilleri dalla cattedra a Montalbano
Matteo Salvini: «Camilleri dice che io con il rosario faccio vomitare? Scrivi che ti passa»
Andrea Camilleri e l'appello profetico agli italiani: «Non abbiate paura»
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Giugno 2019, 11:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Andrea Camilleri in condizioni critiche. I medici: «Attaccato alle macchine per respirare»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2019-06-18 09:57:44
Quando un mio parente di 91 anni è arrivato in ospedale per un attacco cardiaco i medici hanno detto che, vista l' età, gli avrebbero solo somministrato delle medicine e che in caso di crisi non avrebbero fatto alcun tentativo di rianimazione, se superava la crisi da solo bene, altrimenti..... Lo hanno ricoverato in reparto (non in rianimazione) e dopo qualche ora è deceduto. A volte il nome fa la differenza...... Ma va bene così......
2019-06-18 12:23:56
forse è stato meglio per il tuo parente e per tutti voi. non hai idea di quanto meno avete tribolato tutti. questo camilleri possono metterlo dove vogliono ma una cosa è certa. nessuno di loro è rimasto vivo in memoria dei posteri.
2019-06-18 05:45:19
La prima liberta'sarebbe liberarsi dal fumo compulsivo,da destra, centro e sinistra, poi si puo' anche pontificare e dibattere.Sarebbe inoltre , assieme alla liberazione da droghe e alcool abitudinarie mangiari smodati,un bel risparmio per un Sistema Sanitario Nazionale, vera azione di Sinistra che il mondo ci invidia e che sta collassando causa troppi clienti mai contribuenti...provenienti dal tutto Globo e forse anche da Marte.
2019-06-17 21:18:54
Se il paese Italia è in queste condizioni con il pil in caduta libera; 2350 mdl!!!bisogna, dire grazie anche alle ciarle di questi pseudointelligenti naturalmente ligi al famoso detto : compagno ti laora che mi magno de stomaco e de portafolio strettamente a destra Questo signore a cui invidio la veneranda età: forse non ha lavorato come il sottoscritto in gallerie , dighe, miniere, ecc ,non più tardi di una settimana, fa ha paragonato il rappresentate del partito che ha preso il 34% dei voti italiani veri;peggio di Hitler.. il quale pur certamente condannabile, non è certo riuscito a fare neanche il 30% dei morti della becera ideologia del nulla comunista I cinesi per arrivare all'attuale pil +10, 40 anni fa invece di fare la tanto decantata rivoluzione oziante intelletualoide ex maestri''68 del noto credo fallimentare, hanno bruciato tutti libri.. il vero nazionalismo ha bisogno di lavoro e coesione sociale non dei soliti pennivendoli distributori di zizania e internazionalismo vuoto Ci sarà un motivo che la Cina è l'unico paese di aerea ideologica comunista che si può guardare per il vero nazionalismo!! Mejo na feta de polenta e tocio, che 4 pajne de libri copia incolla del solito napoletano de turno che al te fa veder la luna sul pos Chi semmina vento raccoglie tempesta
2019-06-17 19:18:52
Non vi è nulla da fare, criticate sempre ma senza sapere senza leggere solo per sentito dire o perché la pancia prende il sopravvento. Mi aspettavo una ridda di nomi di intellettuali scrittori di destra e di estrema destra per confutare quelli di sinistra. Anche se a me le etichette non interessano molto nella cultura, ma nominare solo veneziani come intellettuale, si vede il livello di conoscenza. Poi è vero molti ignoranti, votava PCI ma non è stato Mussolini, Almirante, e altri che comunque qualcosa ci capivano a dire a tutto Istriutevi abbiamo bisogno delle vostre intelligenze, studiate abbiamo bisogno di tutta la vostra cultura, no queste cose non le hanno mai dette intellettuali sich di destra.Poi commentare una persona per la sua apparente appartenza politica mentre sta in rianimazione questo si è di destra, estremamente di destra.