BLOG
Modi e Moda di Luciana Boccardi

Sarà l' "invidia" la guida del prossimo
MICAM a Mlano dal 16 al 19 settembre

 
In principio erano “abiti” (come  Aristotele definiva quelle ripetizioni di azioni  che formano nel soggetto che le compie una sorta di “abito” nel quale si riconoscerà l’inclinazione verso  una certa direzione o abitudine). Virtù  se indirizzate a fin di bene, abiti del male   invece le azioni destinate a recare piacere ma insieme danno . Dal Medioevo i “vizi capitali “ sono pervenuti a noi come indicatori di tendenze, caratteri, passando attraverso la fustigazione del pensiero religioso o della penna spietata di Dante Alighieri.  E proprio la “ Commedia” divina ha suggerito suggestioni e analogie inedite a una  donna pugnace, Annarita Pilotti, attuale presidente di  Assocalzaturifici ,   per il  racconto stilistico della moda presente a MICAM , con l’associazione di forme filosofiche e letterarie - come la simbologia dei vizi capitali ripresi dai versi della Commedia dantesca -  e l’arte della moda  per le calzature , ma anche per l’abbigliamento. (I vizi capitali infatti sono  stati invocati da Rocco Iannone di Pal Zileri per disegnarci  il suo nuovo look). 
Nell’ultima edizione di MICAM   (l’85^)  a Milano, fu  la lussuria a prendere il sopravvento nelle presentazioni di scarpe “dannate”:  tacchi surreali, altissimi o  più bassi ma di spessore estremo, flat  solo se di piattezza a sensazione , sandali brillantati, perlati, dorati, decolletèes glitterate proposte nei vari stands. Libertà di lussuria soprattutto nel settore innovativo che ha cambiato i connotati a MICAM, con l’ingresso delle grandi firme nell’agone fieristico milanese.  E’ stata la trovata geniale della presidente ,  Annarita Pilotti, sostenuta dall’autorevolezza di  Diego Della Valle e dall’intuizione collaborativa del  presidente della CNMI,  Carlo Capasa , che ha creduto all’importanza  di inserire per la prima volta in MICAM la presenza di grandi stilisti.  Accanto alla produzione internazionale presente negli stands  della Fiera a Rho,    alle proposte di stilisti emergenti individuati tra i migliori usciti da scuole di prestigio, su una piazza inventata , la Fashion Square, all’interno del segmento Luxury di MICAM,   boutiques immaginifiche ospitano le collezioni delle più grandi  firme della  moda  internazionale.
L’esperimento riuscitissimo nella passata stagione si   annuncia anche per la prossima edizione, programmata  a Milano, in Fiera, dal 16 al 19 settembre prossimo,  con l’interpretazione suggerita dal secondo peccato capitale,  l’ invidia , individuato per raccontare i nuovi trend P/E 2019.  Ripreso dai versi del sommo poeta,  questo peccato capitale ci offrirà intuizioni, scoperte, giochi letterari , analisi  psicoanalitiche per le nuove calzature .
L’ira, la gola, la superbia, l’accidia , l’avarizia, l’invidia, la lussuria …e avanti con le nostre bellissime “debolezze” studiate per comprendere perché  scegliamo quel certo colore, perché quel vestito, perché quando calziamo quel certo paio di scarpe camminiamo meglio, non solo per motivi concreti  (confezione scorretta, materiali scadenti)  ma per il “vizio capitale “ che ce le ha fatte preferire.
La moda ci sta studiando da capo a piedi:  per i piedi ci penserà con l’analisi dell’invidia, il prossimo   MICAM,  mostra internazionale di Calzature.  Scopriremo -  nel  settore  che vale 14 miliardi di fatturato, occupa circa 80.000 addetti, oltre al personale provvisorio aggiunto,   in quasi 5.000 aziende calzaturiere  ( per l’80%  piccole e medie)  -  dove possa annidarsi  l’ìnvidia .

 

Venerdì 17 Agosto 2018, 20:12
POST
pubblicato ilMartedì 18 Settembre 2018, 07:36
pubblicato ilSabato 15 Settembre 2018, 20:15
pubblicato ilVenerdì 14 Settembre 2018, 07:41
pubblicato ilLunedì 10 Settembre 2018, 11:45
pubblicato ilVenerdì 7 Settembre 2018, 16:27
pubblicato ilMartedì 4 Settembre 2018, 07:33
pubblicato ilVenerdì 31 Agosto 2018, 17:09
pubblicato ilVenerdì 24 Agosto 2018, 18:50
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER