BLOG
Modi e Moda di Luciana Boccardi

Internazionalità di Cosmnoprof presente in Italia, America, Asia

Se c‘è una fiera che si può definire internazionale a tutti gli effetti è Cosmoprof, l’universo- bellezza, cosmesi, beauty, affidato a flaconcini, scatoline, vasetti misteriosi nei quali sembra sia rinchiusa la chiave magica che apre lo scrigno della bellezza ritrovata.  3000 espositori a Bologna, molti dei quali replicheranno la partecipazione nelle edizioni che Cosmoprof realizza nel  Nord America, in Asia, in India.
Proposte, suggerimenti, esplorazioni culturali costituiscono il fulcro di questo Salone che nei giorni di apertura (per questa edizione dal 14 al 18 marzo) cambia  i l volto di Bologna con l’afflusso di persone, gli appuntamenti che richiamano curiosità e interesse tanto da stravolgere il tessuto metropolitano , facendo del capoluogo emiliano una specie di New York a portata di mano.
Edizione importante questa che punta soprattutto sulla sostenibilità, sulle soluzioni ecologiche  per salvaguardare l’ambiente, sulle ricerche farmaceutiche dedicate a nuovi trattamenti. E’ soprattutto il Giappone che si presenta con formule intrise di quella  “magia”  che la tradizione voleva fosse alla base della mirabile pelle delle donne dagli occhi a mandorla.
Importanti i riferimenti riservati al pakaging che deve rispondere sempre più a esigenze di difesa dell’ambiente, di riciclabilità. Nuovi materiali vengono proposti con formule scientifiche  ma in format spettacolare che oltre ad informare dettagliatamente può anche offrire motivo di curiosità.
Cifre da capogiro per un comparto che in totale raggiunge un fatturato di 11 miliardi di euro. Più facile rinunciare a una t-shirt che a una crema per il viso!   Quanto ai capelli il colore si è impadronito della moda per acconciature giovani e fascinose: bellissimo il nuovo verde acqua o il rosa bruno mentre il biondo domina incontrastato con riflessi sempre più elaborati.
 Sotto il profilo culturale grande attrazione al Cosmoprof di Bologna  con la Mostra di Leonardo Da Vinci (la stessa che il 2 maggio si trasferirà a Venezia, nel Museo della moda e del Profumo di in Palazzo Mocenigo per consentirci di conoscere  formule e innovazioni firmate dal genio di Vinci che nell’universo eclettico delle sue ricerche ha inserito varie proposte dedicate alla bellezza: pochi infatti sanno che la ceretta a strappo che oggi è un’operazione di normale routine per ogni  istituto  di bellezza  è stata inventata da lui, dal genio Leonardo, nel XVI  secolo!

Domenica 17 Marzo 2019, 00:31
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
POST
pubblicato ilVenerdì 9 Agosto 2019, 10:11
pubblicato ilVenerdì 2 Agosto 2019, 16:21
pubblicato ilVenerdì 26 Luglio 2019, 19:43
pubblicato ilVenerdì 19 Luglio 2019, 17:17
pubblicato ilVenerdì 12 Luglio 2019, 18:24
pubblicato ilVenerdì 5 Luglio 2019, 12:36
pubblicato ilVenerdì 28 Giugno 2019, 12:21
pubblicato ilLunedì 24 Giugno 2019, 16:34
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER