Luciana Boccardi
MODI E MODA di
Luciana Boccardi

Griffata DIOR arriva una "vespa"
che non punge ma...piace

Monday 22 June 2020 di Luciana Boccardi
 “Ma... piove il cielo sulla città...”:  “Vacanze romane” ha accompagnato momenti di entusiasmo, di fatica, di riuscita ,di vere o false sicurezze. Titolo di una canzone che ci accompagnò dagli anni Ottanta nel recupero  illusorio di fiducia, ma  soprattutto titolo di un film che  aveva segnato  la ripresa dell’Italia dopo la fine della guerra, un carosello di immagini  raccolte durante una gita spensierata da due giovanissimi  (Audrey Hepburn  e Gregory Peck, lei principessa in incognito, lui  fotografo di borgata) a cavallo di una “vespa”,   il motorino che spopolò in quegli anni   come compagno di spensieratezza e di fiducia.  E la “vespa” , il cui atto di nascita coincide con quello della Maison Christian Dior  (1946) torna oggi ,  griffatissima, caratterizzata dai  codici della Maison Dior  con la firma di  Maria Grazia Chiuri, che sta consegnando alla prima Casa di moda di Francia lo scettro assoluto  di Maison guida. 
“In un momento difficile  come quello  attuale  - ha detto la stilista,  presentando il progetto  Vespa-Dior  946 - è bello poter sognare un futuro  migliore. Oggi come allora abbiamo attraversato un periodo buio e ora stiamo unendo le forze per condividere un po’ di joie de vivre attraverso una combinazione di  stile e artigianalità. Questa partnership rappresenta  una celebrazione della bellezza, forte di una innovazione tecnologica che ne farà un mezzo di locomozione pratico ed elegantissimo.
Lo conferma Michele  Colaninno, AD  IMMSI e responsabile delle strategie di prodotto e marketing Piaggio, precisando che la  “vespa Dior 946”, con telaio monscocca e linee grafiche che rendono omaggio all’heritage delle due  Case,  sarà contrassegnata dalle linee dello stile minimalista di Maria Grazia Chiuri che alla “vespa-Dior” abbinerà anche una linea di accessori-moda   appositamente studiati:   dal casco al portapacchi  , alla “sportina” da passeggio,  decorati con il morivo iconico della Maison  di Avenue Montaigne.  Ispirato al design della sella, il bauletto decorato con il motivo “Dior oblique”  (disegnato da Marc Bohan nel 1967) è stato  appositamente progettato per venire fissato al portapacchi.  Il tutto sarà presente dalla prossima primavera 2021 nelle boutique Dior  di tutto il mondo  e successivamente in selezionati flagship  Motoplex del Gruppo Piaggio.
“Vespa - ha detto Maria Grazia Chiuri   - presentando la novità -  mi ricorda la mia città, Roma. E’ un mezzo legato  alla facilità di muoversi come nel film “ Vacanze romane”   che ha lasciato quella straordinaria immagine di Audrey Hepburn  aggrappata a Gregory Peck. Molti dei miei ricordi felici hanno una Vespa come  protagonista. E’ un simbolo dell’italianità legato alla mia vita personale e che ora fa parte della mia vita professionale.
E mai come oggi  il successo di “Vacanze romane”  cantato dai  Matia Bazar  diventa motivo d’attualità:  “...paese che non ha più campanelli...!” . Ultimo aggiornamento: 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA