BLOG
Modi e Moda di Luciana Boccardi

Dal Cosmoprof di Bologna La Mostra
di Leonardo sarà a Venezia in maggio

 
 “Leonardo, Genio  e Bellezza” , la mostra  che  Cosmoprof  ha ospitato a Bologna, in Fiera , nei giorni di Cosmoprof, allestita  da  Cosmetica  e Accademia del  Profumo  nei cinquecento anni dalla scomparsa  di Leonardo da Vinci (1519) -   diventerà itinerante privilegiando come prima tappa Venezia, dove il 2 maggio si aprirà negli spazi del Museo del Profumo in Palazzo Mocenigo, a S.Stae.
Tra le tante ricette consegnate alla storia,  Leonardo ha tracciato un modo di occuparsi e preoccuparsi del proprio aspetto, del proprio corpo, di ciò che si vede e che possiamo sempre tradurre in una comunicazione di bellezza con accorgimenti per i quali è curioso leggere suggerimenti  e “innovazioni” che hanno cinque secoli di vita. Non solo il corpo ma anche i capelli: : c’è una ricetta che spiega come ottenere dalle castagne il famoso biondo ramato (quel  color tanè che D’Annnunzio  usa  per raccontare certi  riiflessi dal  marrone all’oro che accendono gli  occhi castani).
Rassegna imponente il COSMOPROF WORDWILD   che si è appena conclusa nell’edizione italiana, in Fiera a Bologna con l’adesione di  oltre tremila espositori, ma che sempre più diventa una esposizione internazionale itinerante in paesi asiatici, in India, in America del Nord e del Sud.
Nuove formule per  i massaggi, nuove tecnologie, nuove terapie per migliorare l’assetto della pelle in tutto il corpo , dalle creme e balsami estratti  da erbe coltivate nel segreto di monasteri  in Asia, dove la cura dell’ epidermide  rappresenta fin dai tempi più antichi quasi un dovere. Pare infatti che la famosa pelle candida delle donne dagli occhi a mandorla,  esente da qualsiasi impurità e celebrata  fin dai tempi più lontani come una delle caratteristiche più invidiabili delle Gheishe, sia il prodotto di ingredienti  estratti da erbe speciali.  Ma oggi non ci sono più segreti  per la produzione di  prodotti cosmetici  che si rivolge in forma quasi ossessiva al green, parola d’ordine per ogni tipo e cura di trattamento. Erbe, prodotti vegetali, il verde nel suo assoluto  più  totale , rappresenta l’obbiettivo di quasi tutta la produzione mondiale indirizzata alla sostenibilità, a sostegno di ogni formula    (non escluse  le sollecitazioni imposte da “religioni” attuali come il credo vegano, vegetariano, animalista)  che contribuisca a rendere il pianeta libero da inquinamenti  e scorie . Troviamo così  creme composte con ingredienti vegetali , in qualche caso arricchite della formula che sfrutta il  chiaro di luna con esposizione notturna del prodotto che si impregna  -  dicono  -   di onde positive trasmesse dai  raggi lunari. Molti i prodotti ricavati dal latte , quello che  beviamo, pieno di elementi  corroboranti e tonificanti  (apprezzato fin dai tempi di Poppea) .
C’è solo l’imbarazzo della scelta a COSMOPROF  che,  nel  comparto dedicato ai capelli presenta ,  tra le acconciature suggerite dalla moda,   la famosa   “shag”,  acconciatura ribelle e rock che la stilista di Jean Louis David,  Fabiola Bujacic, definisce  sinteticamente  “un taglio scalato e sfilato molto lungo  con effetto volutamente disordinato tra onde e   ciocche trascurate”.  E più trascurate  appaiono più risultano allineate  ai nuovi codici di bellezza.
Resta ,  irrinunciabile,  il trucco per gli occhi che per il 2020 privilegia molto l’effetto naturale ottenuto con una cura anche maggiore soprattutto quando si tratta di effetti   affidati a prodotti ad alta trasparenza. Per gli occhi  -  oltre al nero  kajal, vincono l’azzurro , il verde,  il viola.   L’occhio alla Cleopatra  resta  nel  pentagramma del  nuovo look così come risulta di assoluta novità l’occhio  arrotondato invece che allungato, suggerito dalla presenza sempre più massiccia di influenze orientali nella moda. Capelli colorati ma con toni pastellati :  pur restando il biondo il colore maximo, vincono per il 2020 i capelli verde acqua marina o  bleu royal.
   IL rossetto?  Le labbra rosse vengono sostenute dalla moda ma conoscono   molte riserve perché il rosso è colore di passione, di coraggio, di sfida, quindi  difficile. Resta da stabilire se la donna che  ricorre a questo colore  bellissimo e senza indulgenza  sia  perché  dotata di carattere  risoluto, sorretto da grande sicurezza  o, al contrario, si tratti di chi  la  sicurezza la invoca cercandola   anche in un  rouge à lèvres  color  corallo.

 

Lunedì 25 Marzo 2019, 19:50
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
POST
pubblicato ilSabato 16 Novembre 2019, 19:20
pubblicato ilSabato 9 Novembre 2019, 02:18
pubblicato ilSabato 26 Ottobre 2019, 18:47
pubblicato ilDomenica 20 Ottobre 2019, 11:13
pubblicato ilVenerdì 18 Ottobre 2019, 20:14
pubblicato ilVenerdì 11 Ottobre 2019, 11:47
pubblicato ilVenerdì 4 Ottobre 2019, 15:21
pubblicato ilGiovedì 26 Settembre 2019, 22:05
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER