BLOG
Gasp! Fumetti di Marco Gasparin

Lucca Comics & Games: le matite del Nordest e un bilancio

Non sarà stato battuto il record assoluto di presenze, ma quelli dell'ultima Lucca Comics & Games sono numeri che fanno girare la testa: nei cinque giorni di festival, dal 30 ottobre al 3 novembre, sono stati venduti 270.003 biglietti per un'edizione che ha messo sul piatto oltre 1.600 iniziative (troppe? Fate voi...) fra incontri, tornei, workshop, e performance live; più di 4.000 sessioni di autografi; 1.500 postazioni di gioco con decine di migliaia di sessioni giocate; sedici concerti e spettacoli musicali; due opere teatrali prodotte dal festival; oltre mille relatori tra cui 180 stranieri. La mia Lucca (che per inciso era la prima della mia vita) ha coperto tre dei cinque giorni, anzi meno, perché il viaggio d'andata da Treviso ridendo e scherzando è durato sei ore buone grazie alle prevedibili code in autostrada per il ponte. A conti fatti direi che mi sono potuto godere meno di metà della manifestazione (sigh).


   Ciao Lucca

Tralasciando la ciclopica porzione della manifestazione dedicata a giochi e videogiochi, per gli amanti del fumetto quest'anno c'era la possibilità di incontrare superstar della nona arte come Hirohiko Araki, per la prima volta in Italia, che ha raccontato al pubblico italiano la genesi della sua opera più famosa, Le bizzarre avventure di JoJo. A far felici i patiti dei manga anche la presenza del padre di Gigi la trottola (o meglio Dash Kappei), Noboru Rokuda. Alla sua “prima” in Italia anche Emil Ferris, che proprio l’anno scorso a Lucca con il suo incredibile esordio La mia cosa preferita sono i mostri (edito da Bao Publishing) aveva vinto il premio Gran Guinigi come Miglior graphic novel. A questo lavoro era dedicata anche una bella mostra a Palazzo Ducale, che ospitava peraltro anche una retrospettiva su Jeoffrey Catherine Jones – fumettista, pittrice, illustratrice morta nel 2011 - che mi ha lasciato a bocca aperta.



   Jeff Jones, che meraviglia

Ma torniamo agli ospiti. C'erano il leggendario Don Rosa (sono riuscito a vederlo? No), famoso in tutto il mondo per la sua Saga su Paperon de’ Paperoni (a riguardo consiglio l'interessante articolo di Alberto Brambilla), e Chris Claremont, che in 50 anni di carriera ha rivoluzionato il fumetto supereroistico e che a Lucca ha ritirato il premio alla carriera Yellow Kid. Tanti i fumettisti di casa nostra: Sara Pichelli, Zerocalcare, Leo Ortolani, Gipi, Josephine Signorelli aka Fumettibrutti, solo per citarne una manciata. Nutrita la pattuglia di matite del Nordest, a partire da una leggenda come Francesco Tullio Altan, di cui Coconino ha iniziato a pubblicare con nuova veste i romanzi a fumetti (il primo, Uomini ma straordinari, l'abbiamo visto al recente TCBF); c'era il buon Sio costantemente assediato dai fans tanto da essere costretto a camuffarsi per godere di un minimo di tranquillità al di fuori dallo stand di Shockdom; e poi Emanuele Rosso, già autore di Limoni. Cronache di quotidiane resistenze sentimentali, che a Lucca ha presentato il suo lavoro più recente, GOAT (per i tipi di Coconino); c'era Paolo Antiga, tra i disegnatori della nuova serie horror Samuel Stern di Bugs Comics (esordio nelle edicole il 29 novembre); allo stad di Bao Publishing c'era Daniel Cuello con il suo ultimo lavoro, MercedesMassimo Giacon ha presentato “Fumetti verticali”, documentario di Daniel Oren sul fumetto e il web, ha presenziato allo stand Panini con il suo Ed è subito serial e ha preso parte a un panel sul compianto Massimo Mattioli assieme a Tanino Liberatore e Filippo Scozzari; allo stand della sua creatura Tatai Lab, Emanuele Tenderini presentava il terzo volume di Lumina; è stata battezzata Remer Comics, etichetta in cui confluisce la collana supereroistica Capitani Italiani, fondata da Fabrizio Capigatti, creatore del progetto, Diego Bonesso, Gilda Cesari, Riccardo Bandiera e Federico Toffano; c'era Paolo Gallina, già disegnatore del romanzo grafico Tupac Shakur e illustratore di Tim Specter (Giunti), nonché autore di una sontuosa vetrina dedicata ai Joker cinematografici; tra le nuove uscite del progetto Tinals (This is not a love song) c'era anche un lavoro di Francesca "Riz" Rizzato; allo stand Panini c'era Marco Checchetto, con una sontuosa artist edition di Daredevil; da Renoir Comics c'era Stefano Tamiazzo con i primi due volumi della nuova saga Cynocephales; Eliana Albertini presidiava BeccoGiallo con il suo Malibu. Impossibile citare tutti, chiedo perdono a quelli che ho scordato.


   C'è anche quello di Jared Leto, eh

Tra le millemila nuove uscite, le riedizioni, e il mare magnum dei fumetti presenti pensavo che sarebbe stato arduo limitare l'impulso all'acquisto compulsivo, ma prima di partire mi ero dato (forse sarebbe più onesto dire che mi è stato imposto pena l'abbandono del tetto coniugale, ma è una lunga storia) un limite molto stringente: non più di due acquisti al giorno, massimo sei in totale. A mantenere questo standard disumano sono stato aiutato dalla vastità dell'offerta (tantissima di qualità) che ha avuto spesso l'effetto di ridurmi all'abulia e dalla fiumana di gente che affollava i padiglioni – spesso sotto la pioggia - e rendeva le lunghe file per ottenere le dediche degli autori una fatica da valutare oculatamente nell'economia della giornata.


    Storia vera

A conti fatti sono tornato da Lucca con cinque acquisti: il primo volume di Celestia di Manuele Fior (edito da Oblomov) di cui intendo parlare più approfonditamente in seguito; Negri gialli e altre creature immaginarie, libro di culto di Yvan Alagbé – che sarà ospite al prossimo BilBolBul - portato in Italia da Canicola; Desolation Club del tandem Lorenzo Palloni (fresco vincitore del Boscarato e del Gran Guinigi per il miglior sceneggiatore) e Vittoria Macioci per Saldapress; Un'estate senza mamma di Gregory Panaccione (Renoir); Le origini del manga. Da Hokusai al manga moderno a cura di Paolo Linetti, direttore del museo d'arte orientale Mazzocchi, catalogo dell'imperdibile mostra allestita proprio a Lucca.


    La dedica di Vittoria Macioci
 

Sabato 16 Novembre 2019, 12:29
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
POST
pubblicato ilLunedì 2 Dicembre 2019, 10:28
pubblicato ilMartedì 28 Febbraio 2017, 18:08
pubblicato ilDomenica 15 Gennaio 2017, 18:03
pubblicato ilVenerdì 30 Dicembre 2016, 10:41
pubblicato ilMercoledì 30 Novembre 2016, 15:47
pubblicato ilSabato 15 Ottobre 2016, 11:12
pubblicato ilDomenica 25 Settembre 2016, 11:18
pubblicato ilSabato 24 Settembre 2016, 11:23
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER