Blitz notturno in un allevamento:
liberate centinaia di visoni

PER APPROFONDIRE: allevamento, blitz, Federfauna, Scorzè, visoni
Un allevamento di visoni (archivio)
SCORZÈ - Recinzioni divelte, gabbie danneggiate e animali scappati: è l’amara sorpresa trovata domenica mattina da un allevatore di visoni, legato al settore della pellicceria. È successo in un’ampia area di campagna di Scorzé, nel Veneziano, dove erano tenuti quasi 700 mammiferi.



Alcune centinaia di animali sono usciti dalle gabbie invadendo strade e zone verdi, la grande maggioranza è stata presto recuperata ma alcune decine sarebbero ancora in giro per il paese. Federfauna, sindacato degli allevatori, punta il dito contro qualche gruppo di animalisti, ma per il momento né l’allevatore né i carabinieri hanno ricevuto rivendicazioni o altri tipi di messaggio. Le forze dell’ordine seguono più piste d’indagine, intanto nella zona questa “invasione” di visoni sta facendo parlare, eccome.



I dettagli sull'edizione di Venezia/Mestre del Gazzettino in edicola mercoledì 27 agosto

Martedì 26 Agosto 2014, 16:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Blitz notturno in un allevamento:
liberate centinaia di visoni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2014-08-29 21:41:00
Eliso l\'ITALIANO Attento eliso che non ti entri qualche visone nella tua tendopoli,hehehehe.
2014-08-27 19:19:06
mah sono sempre scettico a riguardo, non tanto per l\'azione e il valore dell\'azione (che approvo), quanto per l\'utilità e la scelta \"anti-naturale\" di liberare specie che non sono autoctone in un altro habitat, che alla fine danneggia le specie autoctone
2014-08-27 19:12:25
Bravi. BRAVI.
2014-08-27 12:47:40
Che visoni erano? Europei o americani? Fossero americani, sarebbero una minaccia per quelli nostrani. Bello e giusto liberare gli animali e boicottare le pellicce, ma spero si siano informati prima e che almeno sappiano distinguere un visone da un furetto.
2014-08-27 09:59:22
Commento inviato il 2014-08-27 alle 07:27:29 da Mauro mach III Un animalista vero ( anche se animalista è un termine che non mi piace ) sicuramente non ha bisogno dei suoi consigli in merito ad agnelli e pecore, con tutto il rispetto che, giustamente, le devo. Non mi sono soffermato molto sull\'iter, da lei ben spiegato tra l\'altro; amo pensare che si godranno, almeno, qualche attimo di libertà, seppur destinati, quasi sicuramente, a morire. Ultimo appunto: non sono un esaltato, semplicemente mi piace pensare che la voglia morbosa di indossare una pelliccia, non giustifichi questa violenza gratuita. Secondo il mio modesto parere manca la motivazione iniziale degli eventi e quindi tutte le spiegazioni e presunti idealismi vanno a farsi friggere; è semplicemente cosa da non fare quella di ammazzare essere innocenti per il semplice, e stupido, motivo di volerli indossare per farne sfoggio. Ma oramai questa è la società: l\'Avere ha surclassato l\'Essere.