Perde casa e lavoro e non può
pagare il funerale della moglie
L'Inps lo denuncia per 650 euro

PER APPROFONDIRE: funerale, imprenditore, inps, moglie, rovigo
Perde casa e lavoro,  non può pagare il  funerale della moglie  Ma è evasore Inps

di Lorenzo Zoli

ROVIGO - Non aveva più nulla. Gli erano stati pignorati la casa e l'attività. Non aveva neppure più i soldi per pagare il funerale della moglie. Tanto è vero che ci si era messa persino l'agenzia di onoranze funebri e promuovere un pignoramento per rientrare dei costi della cerimonia funebre. Insomma: non è che l'imprenditore S. B. non volesse pagare i contributi Inps.



Al processo il suo avvocato ha chiesto l'assoluzione, tenendo conto anche della modica cifra di contributi Inps non versati: circa 650 euro in tutto. In questo caso evidentemente la crisi non è stata ritenuta una motivazione sufficiente per l'assoluzione.



L'articolo completo sull'edizione di Rovigo del Gazzettino in edicola e nell'edizione digitale, cliccando qui

Giovedì 27 Febbraio 2014, 09:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Perde casa e lavoro e non può
pagare il funerale della moglie
L'Inps lo denuncia per 650 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2014-02-27 18:50:56
@ enricoxetonto nessuno vi ha obbligati a fare i dipendenti pubblici, se la categoria dei lavoratori autonomi è un mondo dorato potevate aprirvi un\'attività in proprio invece di passare tutta la vita a rosicare sui successi altrui o a godere sulle disgrazie...
2014-02-27 18:12:09
.... quel soggetto che parlava in dialetto...(tomtom81) Nialtri semo par ea tersa via della economia. Semo capitalisti coi guadagni e comunisti par ae perdite. E vialtri sfigai dipendenti pubblici e privati dove lavorare per mantegnerne !!!
2014-02-27 18:00:37
Citando Cochi e Renato \"E\' partito dal niente e adesso è pieno di debiti\". Comunque li conosciamo bene quelli che finchè le cose vanno bene evadono e alla grande, e al primo rovescio accollano i debiti sulla comunità. Se non aveva i soldi per il funerale poteva chiederli al comune,ma forse lì conoscevano la sua vera situazione patrimoniale e non gli conveniva. Per i \"forconi\" del blob : astenetevi da ipotesi sul mio lavoro, sbagliereste comunque...
2014-02-27 17:03:38
@ da in ogni caso era quel soggetto che parlava in dialetto che manteneva te.. un imprenditore guadagna e paga le tasse (70% di imposizione fiscale) allo stato senza essere ripagato dei giusti servizi e senza ricevere nessun aiuto nel caso si trovi in difficoltà e rischiando del proprio... al \"lavoratore\" statale le tasse le paga lo stato e gli eroga lo stipendio netto, che lavori o non lavori (vedi casi assenteisti nei comuni..) il suo stipendio è assicurato. inoltre gli statali hanno una infinità di agevolazioni, ho sentito testimonianze di alberghi convenzionati con enti statali nei quali pagavano cifre irrisorie per le ferie, soggiorni pagati nei centri termali per guarire dal raffreddore, sconti sulle bollette di luce e gas, borse di studio per i figli senza averne alcun diritto, ecc ecc tutte cose che noi lavoratori in proprio ce le sogniamo! e per non parlare di tutti gli statali che svolgono il secondo lavoro in nero (es manutenzione giardini, ripetizioni scolastiche a casa in nero, pulizie per le case oppure medici che ricevono pazienti in proprio utilizzando le attrezzature ospedaliere, ecc ecc).
2014-02-27 16:27:06
Se è finito così... la colpa non è dello stato ma probabilmente solo sua! Io ho a che fare con un mio fratello che se non ero io a tirarlo fuori dalla m...a finanziaria dormirebbe sotto un ponte o quasi! A fare gli imprenditori ci vuole polso, capacità e soprattutto il pelo sullo stomaco come un bue muschiato della Groenlandia!