Referendum per la secessione:
Sappada è a un passo dal Friuli

PER APPROFONDIRE: friuli, referendum, sappada, secession, senato
Referendum  per la secessione:  Sappada ora è  a un passo dal Friuli

di Lucio Eicher Clere

Sappada sotto la neve SAPPADA - Sappada vede il Friuli più vicino. La proposta formulata dalla senatrice friulana Isabella De Monte ha trovato parere favorevole nella Prima commissione di palazzo Madama, che ha chiesto alla Presidenza del Senato di poter trattare il caso Sappada in sede deliberante, ovvero con la possibilità di poter votare in via definitiva sul passaggio in Friuli senza passare per l'Aula.



Un altro passo avanti sulla strada iniziata sei anni fa con il referendum tra i cittadini del Comune, nel quale si espressero a favore dell'uscita dal Veneto oltre il 90 per cento dei sappadini. Rispetto agli altri Comuni del bellunese, che hanno iniziato un percorso analogo (ricordiamo che il primo è stato Lamon), la località germanofona ha avuto sempre pareri favorevoli in tutte le sedi istituzionali dove l'argomento è stato discusso e deliberato. I sì al passaggio di Sappada in Friuli sono arrivati dai Consigli provinciali di Belluno e Udine, dai Consigli regionali del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, e già nella passata legislatura una proposta di legge in tal senso era stata incardinata nella Commissione Affari Costituzionali del Senato.



Ora l'iter sembra essere giunto ad una svolta. Se la proposta verrà votata senza passare per l'aula del Senato e analogamente la Camera esprimerà voto favorevole, il Veneto perderà la sua vallata a nord est del Cadore, l'unica isola linguistica tedesca della regione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Gennaio 2014, 12:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Referendum per la secessione:
Sappada è a un passo dal Friuli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER